11 Maggio 2001: 15 anni fa Inter-Milan 0-6

E’ l’11 Maggio del 2001 e allo stadio “Giuseppe Meazza” in San Siro va in scena il 181 esimo “Derby della Madonnina”: l’Inter di Marco Tardelli, campione del mondo con la Nazionale Italiana nel 1982, si gioca un piazzamento europeo con i cugini rossoneri allenati da Cesare Maldini, il primo giocatore italiano ad alzare la Coppa Campioni nel 1963 a Wembley con la maglia del Milan.

Alla vigilia del match tutti danno per favorita la squadra nerazzurra, reduce da una vittoria piuttosto convincente contro l’Atalanta, mentre il Diavolo non riesce a trovare continuità, come testimoniano le prestazioni e i risultati collezionati nel corso della gestione Zaccheroni, poi esonerato, e una classifica tutt’altra che soddisfacente.

Contro ogni pronostico e aspettativa i ragazzi di Cesare Maldini partono alla grande, trovando due reti nel giro di venti minuti. Gianni Comandini, schierato titolare al fianco di Shevchenko, realizza entrambi i gol, grazie ai preziosissimi assist forniti da Serginho. Il primo tempo, dunque, termina sul due a zero, con i nerazzurri chiamati a reagire per riaddrizzare un derby fondamentale.

A inizio secondo tempo si registra un cambio tra la file interiste, esce Di Biagio per far spazio a Clarence Seedorf, per dare una scossa a una gara sfortunata per la squadra di casa. Anche nei secondi 45 minuti di gioco il copione del match non cambia: infatti, al settimo minuto della ripresa una punizione battuta dalla trequarti campo da Federico Giunti porta il Milan sul 3-0 e chiude virtualmente la stracittadina. Boban e compagni continuano a spingere sull’acceleratore e in pochi minuti riescono a trovare prima il quarto e poi il quinto gol grazie al suo bomber, Andriy Schevchenko, servito ancora una volta dall’instancabile Serginho, senza dubbio l’uomo partita. Ed è proprio Serginho a mettere definitivamente la parola “fine” alla partita, quando a 10 minuti dal termine penetra come una “lama nel burro” al centro della difesa nerazzurra e di fronte a Sebastian Frey non sbaglia.

L’incontro termina con un punteggio tennistico, il risultato più umiliante subito dall’Inter nella sua storia contro i cugini del Milan, i quali, sebbene a fine stagione si piazzeranno sesti alle spalle della compagine nerazzurra, sono riusciti a regalare ai loro tifosi, giunti numerosi quel giorno allo stadio, una notte favolosa che a distanza di 15 anni non è stata dimenticata. Ancora più celebre è il famoso coro della Curva Sud Milano, nato dopo quella partita, che riecheggia ormai in tutti i derby: “11 Maggio 2001, e quella data non la scorda più nessuno ma soprattutto l’azzurronero perchè quel derby l’abbiam vinto sei a zero…”.

POTREBBE INTERESSARTI

Andrea Agnelli: “Buffon e Barzagli uomini veri”

Hooligans West Ham assaltano il pullman del Man Utd (Video)

About Mattia Capaldo 101 Articoli
Studente di Scienze della Comunicazione,tifoso rossonero da sempre.