Atalanta-Milan 2-1, Mihajlovic: “Andremo in ritiro”

E’ intervenuto ai microfoni di Premium Calcio l’allenatore del Milan Sinisa Mihajlovic, al termine della gara persa per due a uno contro l’Atalanta che, con questa vittoria casalinga, sale a quota 36 punti, distanziandosi sempre di più dalle concorrenti che lottano per la salvezza e facendo sprofondare i rossoneri nell’ennesima crisi di una stagione a dir poco tribolata.

Queste le parole del tecnico serbo: “Siamo riusciti a fare solo due punti contro squadre che sono dietro di noi e questo non è accettabile, è evidente che se alla fine di ogni partita parliamo sempre delle stesse mancanze, vuol dire che abbiamo dei limiti. Eravamo passati in vantaggio dopo pochi minuti dall’inizio del match e non siamo riusciti a gestirlo bene, avevo chiesto alla squadra un atteggiamento diverso dal momento che sapevamo di trovarci di fronte un avversario ostico.”

La squadra andrà ufficialmente in ritiro a partire da stasera, per preparare al meglio la delicatissima sfida con la Juventus: “E’ un calo di concentrazione e cattiveria, non fisico, pertanto è opportuno andare in ritiro fino a sabato. E’ una decisione presa con la società e mi prendo tutte le responsabilità, con la speranza che guardandoci in faccia e stando insieme riusciremo a tirare fuori gli attributi.”

Non sono mancati anche i commenti sul suo futuro, che lo vede attualmente lontano dal Milan: “Per ora non penso a questo tipo di cose, come obiettivo principale ho quello di chiudere nel migliore dei modi la stagione cercando di vincere la Coppa Italia, poi prenderemo le decisioni.”

POTREBBE INTERESSARTI

About Mattia Capaldo 114 Articoli
Studente di Scienze della Comunicazione,tifoso rossonero da sempre.