Avellino-Benevento 1-1, Cozzi: “Svolta nella ripresa”

Il viceallenatore del Benevento Paolo Cozzi ha sostituito quest’oggi Baroni sulla panchina dei sanniti. Il ‘secondo’ ha parlato in conferenza stampa postpartita, analizzando la gara.

Ecco le sue parole: “Già nel finale di primo tempo stavamo riprendendo la partita. L’Avellino oggi non ci ha dato la possibilità di giocare la partita sui nostri punti di forza, soprattutto nel primo tempo. Abbiamo aggredito meno del solito. Siamo riusciti a svoltarla nella ripresa”.

Un commento sullo schieramento in campo: “Tre trequartisti? Avremmo dovuto avere linee di passaggio migliori con le tre punte, abbiamo preso più fiducia, l’Avellino è calato. Avendo più certezze con quel sistema abbiamo giocato con maggiore facilità. La scelta di Puscas è stata dettata dal fatto che Falco ha avuto qualche problemino fisico in settimana. Ci aspettavamo una partita fisica, e perciò abbiamo pensato di utilizzare calciatori con maggiore fisicità. Lopez? Ha spinto e fatto la sua parte, quando il tuo avversario fa un gol del genere subisci il contraccolpo psicologico. La gara vive di tensioni emotive, che non si possono spiegare. Cissé? Aveva già giocato in quella posizione, ha capacità di dare la profondità e di attaccare la palla. Come tutti i ragazzi che stanno giocando un po’ meno stanno dando una grossa mano alla squadra all’interno dello spogliatoio”.

L’attenzione si focalizza su Ciciretti: “La sua prestazione ha seguito l’andamento della partita. Nel primo tempo non è riuscito a pungere, tante volte veniva raddoppiato dai difensori dell’Avellino. Nella ripresa, con la palla che viaggiava più velocemente è venuto fuori. Salto in Serie A? Se continua così, potrà emergere”.

About Nicola Loseto 746 Articoli
Appassionato di calcio fin da bambino, nato a Bari nel 1970. Da sempre tifoso del Bari, mi interesso di calcio, basket e altri sport.