Avellino-Benevento, Novellino: “Serve spirito e cattiveria agonistica”

Le dichiarazioni di Walter Novellino in conferenza stampa prima di Avellino-Benevento

fontefoto: youtube.com - ottochannel

Conferenza stampa alla vigilia di Avellino-Benevento. Come di consueto, il tecnico biancoverde Walter Novellino ha analizzato la sfida della prossima giornata di Serie B.

Queste le sue parole: “Aldilà del Benevento, della squadra che sta facendo bene, sto lavorando molto sui concetti nostri e su quello che dobbiamo migliorare. Abbiamo lavorato sulle loro giocate, ovvio, ma pensiamo prima di tutto a come scendere in campo. Contro l’Ascoli abbiamo affrontato bene la partita, anche se siamo stati sfortunati. Voglio ringraziare il pubblico che ieri ci è venuto a salutare e incitare, abbiamo tutti l’appartenenza alla maglia e dobbiamo uscire da questa situazione, attraverso il lavoro e il gioco. Dobbiamo commettere meno errori possibili“.

Novellino ha poi proseguito: “Dovremo vincere i duelli. Incontriamo una squadra che può raggiungere traguardi importanti. L’Avellino ha dei giocatori di qualità, e devono dare il meglio, quello che finora non hanno dato. Dobbiamo ottimizzare le qualità dei nostri migliori giocatori. Ho trasmesso il mio entusiasmo alla squadra. Questa squadra ha una tradizione impagabile rispetto alle altre. Ho visto uno spirito diverso, come piace a me. Sono uno che guarda molto l’avversario, ma sono gli avversari che devono lavorare sui nostri calciatori. Calci piazzati? Il Benevento ha dei calciatori come Lucioni e Padella molto bravi nel saltare, siamo preparati su tutto. Non bisogna aver paura“.

Sul ruolo di Jidayi: “È in condizione nettamente migliore rispetto a settimana scorsa, è un calciatore che in campo parla tanto, e questo è importante soprattutto per i più giovani. Può giocare sia in difesa che a centrocampo, lui tiene molto a questa maglia“.

Su Lasik: “Ci ho parlato, l’ho provato da terzino destro e da terzo di metà campo. Cerco certezze e non improvvisazione”.

About Alessio Martella 48 Articoli
Nasce ad Avellino il 18 settembre 1988. Da sempre appassionato di sport e in particolare di calcio e Basket.