Avellino Calcio, Taccone: “Arini, la cessione della società e Trotta…”

L’intervista integrale realizzata dal collega Marco Festa di Ottochannel durante la visita dell’U.S. Avellino 1912 al Santuario di Montevergine questa mattina.

Il Presidente Walter Taccone si è espresso su tutte le notizie di cronaca venute fuori in questi giorni, dal deferimento per Mariano Arini e per Marcello Trotta, fino al futuro della società e una sua eventuale cessione, passando per il settore giovanile e la prossima sfida contro la Pro Vercelli.

Sul possibile accordo con Enrico Preziosi e la svolta societaria: “Non abbiamo nessun accordo, lo smentisco in pieno. Questo non significa che tra qualche mese possano verificarsi degli accordi tra Presidenti delle società. Non abbiamo mai parlato di vendite di quote. Se dovessero arrivare personaggi importanti e gente di calcio che volessero avvicinarsi all’Avellino, saremmo lieti di accoglierli. Noi non lasceremo mai la squadra biancoverde. La Famiglia Taccone non uscità mai dall’Avellino, a costo di restare a cifre minori. Non abbiamo nessuna voglia di smettere, vogliamo un Avellino proiettato verso traguardi importanti”.

Sull’inibizione per il settore giovanile: “È stata ridotta di due mesi, quindi si sono ridotti a quattro. Tenendo conto che l’ho ricevuta a giugno, presto tornerò sul campo”.

Sul caso Mariano Arini: “Noi non c’entriamo nulla. L’ex Presidente dell’Andria aveva subito una perquisizione per motivi personali. Hanno trovato un foglio di carta bianco, nel quale lui pensava di poter vendere Arini a ottantamila euro, ma senza alcuna firma, e cosa mai successa, visto che lo abbiamo preso a parametro zero. Era in difficoltà e ci ha chiesto un aiuto, lui ha fatto una copertura della biglietteria, per la quale è stata emessa regolare fattura. Esiste una registrazione nella quale non si ascolta la mia voce, qualcuno si è presentato al posto mio a dire sciocchezze. Contesto l’inibizione, e abbiamo chiuso questa partita. Il mio avvocato, Chiacchio, ha deciso di farmi patteggiare una pena di trenta giorni, una cosa della quale non sono fiero. Non abbiamo mai comprato giocatori in nero, è una cosa ridicola“.

About Sanji 1375 Articoli
Si dice che Dio crei le pietanze e il diavolo ci metta le spezie... ma forse questo piatto era un po' troppo piccante per te.