Avellino-Spezia 1-0, D’Angelo: “Mentalità di ferro, contava solo il risultato”

Seconda vittoria consecutiva tra le mura amiche per l’Avellino di Mimmo Toscano, che supera di misura lo Spezia grazie a un gol di Angelo D’Angelo e dimentica la pesante sconfitta di Perugia. Nel post-partita, ha parlato in conferenza stampa proprio il capitano dei lupi, che ha commentato così l’1-0 odierno: “Abbiamo giocato contro uno Spezia ben allenato e quadrato, questa squadra arriverà in alto. Ho cercato di parlare con i ragazzi e gli ho detto che il gioco conta poco. Focalizziamoci sul risultato, dobbiamo vincere, non importa come, anche con un solo tiro in porta.

Il numero 8 biancoverde ha poi continuato: “Non mi aspettavo una prestazione del genere, venivamo da una partita persa in malo modo e spero che non ci siano più partite come Perugia. Si può perdere, certo, ma si deve lottare dal primo al novantacinquesimo. Aldilà dei moduli e di qualsiasi altro discorso, con quattro attaccanti fuori e con gli infortuni a partita in corso di Jidayi e Camara, questo Avellino ha avuto una mentalità di ferro“.

Un gol decisivo, un gol partita, un gol che ha lo stesso sapore di quello realizzato contro la Pro Vercelli la passata stagione: “Ogni calcio d’angolo ci arrivavo vicino, un pizzico di fortuna ci vuole. Mi posiziono sempre lì, nella ripresa è arrivata la palla giusta. Questa è la ciliegina sulla torta di una prestazione convincente”.

About Pietro De Conciliis 592 Articoli
Nato il 26 dicembre 1996, frequenta la facoltà di Scienze della Comunicazione (ramo Editoria) dell'Università degli Studi di Salerno (Fisciano). Aspirante giornalista e uno dei quattro amministratori di albarsport.com.