Avellino-Trapani 1-3, Marcolin: “Dimissioni? Una provocazione”

Dario Marcolin dovrebbe rimanere in sella alla panchina dell’Avellino e parla nel post-partita di Avellino-Trapani ai microfoni di OttoChannel. Queste le sue parole: “Sono nero e sono dispiaciuto. Abbiamo visto un video motivazionale prima del match, questa doveva essere la partita della svolta. Commettiamo l’errore di prendere subito gol, e la partita è subito in salita. Mi dispiace per il gol mangiato da Tavano a cinque minuti dalla fine. Stasera dobbiamo ringraziare la gente che è venuta allo stadio, perché ci ha sostenuto fino alla fine”.

Sul caso dimissioni: “Fuori dallo spogliatoio non si sente cosa dico dentro. Peccato che viene fuori tutto. Era una provocazione, ho detto ai ragazzi se non vinciamo me ne vado”.

Marcolin ha poi proseguito: “Abbiamo avuto la fortuna che in queste partite solo la Ternana ci ha superato, questo vuol dire che dietro camminano a fatica. Ma dobbiamo fare punti il più presto possibile, ce ne mancano tre o quattro per venire fuori da questa situazione. Prima li facciamo prima ci mettiamo l’anima in pace. Fisicamente facciamo fatica, oggi però nel finale sono usciti fuori gli attributi e abbiamo segnato un gol con il cuore. Purtroppo come arrivano in area gli avversari segnano”.

L’ex tecnico del Catania ha poi concluso: “I ragazzi entrano in campo un po’ contratti. Nell’intervallo sono entrato negli spogliatoi e ho detto di essere stufo di vedere palle lunghe. E nella ripresa abbiamo visto più gioco, come l’azione del gol di Castaldo. Dobbiamo toglierci la paura di dosso, perché ora arrivano le partite difficile. Sarà un finale di campionato duro, dobbiamo calarci con la testa nella lotta salvezza. Ora dobbiamo essere undici giocatori affamati che vogliono ottenere il risultato. Dobbiamo tirare fuori il senso di appartenenza e di cattiveria che ti fanno vincere le partite. Esonero? Ho parlato con la società a fine partita, analizzando il match. Tutti dispiaciuti, io sono ancora qua. Mi hanno fatto capire che bisogna andare a giocare queste due partite in un certo modo. Adesso bisogna parlare poco e fare i fatti”.

Potrebbe interessarti:

About Sanji 1544 Articoli
Si dice che Dio crei le pietanze e il diavolo ci metta le spezie... ma forse questo piatto era un po' troppo piccante per te.