Barcellona-Real Madrid, Luis Enrique: “Partita non decisiva per il titolo”

Il Clasico con il Real Madrid rappresenta probabilmente l’ultima possibilità per il Barcellona di rientrare nella corsa al titolo di campione di Spagna, considerando che un successo dei Blancos vedrebbe volare la squadra di Zidane a +9. Luis Enrique, però, non ha intenzione di caricare i suoi di ulteriori pressioni e in conferenza stampa ha provato a stemperare la tensione della vigilia: “Non può essere una partita normale, è un appuntamento importante, ma non è una gara decisiva per la vittoria del titolo, il campionato è ancora lungo”.

L’undici titolare potrebbe subire alcune variazioni, complice la forza del reparto offensivo madrileno e la presenza di Cristiano Ronaldo sul lato destro della retroguardia blaugrana: “Ho ancora dei dubbi e la rifinitura mi aiuterà a scioglierli, ma ho visto molto bene Umtiti in allenamento, sta lavorando alla grande negli ultimi giorni e potrebbe avere la possibilità di scendere in campo domani. Messi? Lui, così come Neymar e Suarez, sa bene che questa è una partita importante, dove può fare la differenza con la sua classe e le sue qualità. Dovremo stare molto attenti in fase difensiva, contro squadre del genere paghi al primo errore e non possiamo permettercelo”.

Il pareggio in casa della Real Sociedad ha suscitato qualche malumore all’interno dell’ambiente catalano: “Non dobbiamo farci condizionare dal passato, ma allo stesso tempo dobbiamo imparare dagli errori fatti nelle ultime partite. Vogliamo accorciare il distacco dal Real e regalare una gioia ai nostri tifosi, vogliamo vincere questo Clasico”.

Potrebbe interessarti:

Zidane pre Clasico: “Partita affascinante, siamo pronti”

About Girolamo Zampa 1092 Articoli
Nasce a Prato nel 1990, frequenta la facoltà di Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Firenze. Il calcio è da sempre la sua passione, ma gli piace rimanere informato anche su tutti gli altri sport.