Bari, Paparesta: “Non saremo mai sazi”

Il presidente biancorosso: "Questa squadra vuole raggiungere a tutti i costi la vittoria. I tifosi? Ricordiamoci dello zoccolo duro"

Conferenza stampa per il presidente del Bari Gianluca Paparesta. Il numero uno biancorosso ha parlato della prossima sfida casalinga dei galletti, contro il Cesena di Drago, e dello stato di forma attuale della squadra allenata da Andrea Camplone.

Così Paparesta ai microfoni dei giornalisti: “Ad oggi stiamo lavorando con serenità, per affrontare al meglio questa stagione. Oggi infatti c’era il CdA di bilancio, come sapete, nel quale ci siamo riaggiornati per quanto riguarda l’iter del fascicolo. Stiamo andando secondo i piani”.

Come vede Paparesta questa squadra? “Sono sempre sull’attenti. Ci sono degli aspetti sui quali dobbiamo migliorare. Anche io come tutti i tifosi vorrei un attacco come lo abbiamo oggi e una fase difensiva più granitica. Queste credo siano preoccupazioni legittime. È proprio tutta la fase che dobbiamo migliorare, e devono partecipare tanto anche gli attaccanti”.

È anche tempo di elogi: “Questa squadra non è mai sazia. Vuole raggiungere a tutti i costi la vittoria. Noi cerchiamo di fare gol anche quando sta vincendo 3-1. Non a caso ci sono state dei momenti della partita in cui i giocatori, partendo dalla linea di porta, sono arrivati a concludere sino alla porta avversaria. Purtroppo tutto ciò comporta un grande dispendio di energie di tutta la squadra”.

Quanti cuori biancorossi col Cesena? “Ci aspettiamo un grande pubblico. Ma è giusto ricordarsi dei 14 mila tifosi che sono accorsi allo stadio dopo le prestazioni di Lanciano e Chiavari. Partiamo da questo zoccolo duro che non ha mai fatto mancare il proprio supporto anche nei momenti di difficoltà, poi chi vorrà unirsi a noi sarà ben accetto. Ringraziamo quelle persone che ci sono state vicino anche nei momenti difficili. I conti li faremo alla fine”.

Potrebbero interessarti: 

About Nicola Loseto 743 Articoli
Appassionato di calcio fin da bambino, nato a Bari nel 1970. Da sempre tifoso del Bari, mi interesso di calcio, basket e altri sport.