Benevento-Cesena 2-1, Baroni: “Siamo affamati di vittorie”

Foto (sopra): Marco Baroni

Al termine di Benevento-Cesena, il tecnico dei sanniti Marco Baroni ha parlato ai microfoni di OttoChannel nel post-partita.

Queste le sue parole: “Abbiamo fatto un primo tempo straordinario, ma anche gran parte del secondo. Purtroppo ho dovuto cambiare due difensori forzatamente, e sono venute meno le energie in mezzo al campo. La squadra è rimasta sempre viva e vogliosa. Abbiamo giocato contro una squadra costruita per la Serie A. Il 4-3-3 è una soluzione che ci permette di sfruttare bene le nostre caratteristiche, non metto mai i giocatori in condizione di giocare solo con un sistema di gioco. Abbiamo tenuto sempre palla a terra e siamo contenti per quanto fatto. Già da domani dobbiamo mettere subito la testa alla partita contro l’Avellino”.

Baroni ha poi proseguito: “Pezzi e Gyamfi hanno fatto una buona partita, nonostante avessero dei clienti difficili. Mancando un po’ di condizione nei novanta minuti ho dovuto cambiare Pezzi per i crampi. Il gol di Djuric? Ho chiesto ai ragazzi di stare alti perché Milan è un calciatore che in area colpisce. Dovevamo accorciare ma siamo rimasti statici, un peccato. Ma ci è servito perché la squadra stava facendo benissimo, abbiamo preso quel colpo e abbiamo reagito immediatamente. Noi cerchiamo di fare calcio stando alti, la linea difensiva è sempre alta e cerca di isolare gli attaccanti avversari facendoli finire in fuorigioco. Giochiamo a calcio”.

La fame di vittoria è il segreto del Benevento: “Nella testa crei i presupposti per vincere. Se non ci credi non c’è modulo che tenga. Bisogna essere affamati di vittoria. Oggi è stata una bella risposta. Non andiamo oltre la mezzanotte nei festeggiamenti, pensiamo all’Avellino”.

E sul derby: “È l’atteggiamento che conta. È chiaro che dobbiamo cancellare la classifica. Nel derby non c’è classifica. Lavoriamo sulla voglia e sulla determinazione, dall’altra parte ci sarà una squadra con voglia di vincere”.

Potrebbe interessarti:

Benevento-Cesena 2-1, Ciciretti: “Il gol dedicato a mio nonno”

About Sanji 1537 Articoli
Si dice che Dio crei le pietanze e il diavolo ci metta le spezie... ma forse questo piatto era un po' troppo piccante per te.