Brocchi Allenatore Milan, Galliani: “Scelta condivisa con Berlusconi”

In occasione della conferenza stampa di presentazione di Christian Brocchi, nuovo responsabile della Prima Squadra dell’A.C. Milan, è intervenuto ai microfoni della stampa l’ad rossonero Adriano Galliani, che ha motivato così la scelta di cambiare guida tecnica a 6 giornate dal termine: “Problemi nello spogliatoio? No assolutamente, i ragazzi sono sempre stati al fianco di Sinisa, perché lui era uno tosto ma era anche bravo a livello umano. Gli errori li commetto anche io, ne ho commessi tanti in questi 30 anni, ma nel calcio le colpe vanno sempre divise tra società, allenatori e calciatori”.

Era proprio l’ora di cambiare? “Bisognava dare una svolta, una scossa a questa squadra, apparsa fuori fase nell’ultimo periodo. Oltre ad aver fatto solo due punti nelle ultime cinque partite, non abbiamo visto mai la squadra giocare un bel calcio e questa è una cosa che conta molto qui al Milan. Berlusconi? Lui si lamenta quando la squadra non gioca bene, non quando perde. Era molto dispiaciuto per le ultime prestazioni, la nostra è una scelta condivisa al cento per cento”.

La conferma di Brocchi dipenderà naturalmente da gioco e risultati: “Abbiamo scelto Christian perché ha dimostrato di avere del talento e delle qualità, in particolare dal punto di vista di gioco. Vogliamo che i ragazzi si esprimano al meglio e raggiungano gli obiettivi prefissati attraverso il bel gioco. La Coppa Italia? E’ troppo importante per noi, è una partita secca e abbiamo dimostrato di potercela giocare con la Juventus. Faremo di tutto per vincerla”.

Potrebbero interessarti:

Brocchi: “E’ l’occasione della vita”

About Pietro De Conciliis 601 Articoli
Nato il 26 dicembre 1996, frequenta la facoltà di Scienze della Comunicazione (ramo Editoria) dell'Università degli Studi di Salerno (Fisciano). Aspirante giornalista e uno dei quattro amministratori di albarsport.com.