Buffon vince il Golden Foot: “Champions League? Ce la giocheremo”

Gigi Buffon ha vinto la 14esima edizione del Golden Foot, il premio assegnato a coloro che possono vantare già 28 primavere e si sono distinti per i risultati sportivi, sia a livello individuale che di squadra, oltre che per la loro personalità. Il capitano bianconero, dopo la premiazione, ha parlato a Sportitalia: “13 anni fa mi hanno premiato come miglior giocatore della Champions League, oggi ho ricevuto il Golden Foot e sono molto orgoglioso di quello che ho fatto e sto facendo, fa piacere lasciare un segno importante”.

Una cerimonia importante, alla quale erano invitati personaggi illustri, allenatori ed ex giocatori: “Mi ha emozionato il fatto che fossero presenti ex giocatori importanti come De Boer, ma anche Ranieri, gente che ha fatto grandi cose. Ero già stato nominato per questo premio, forse quest’anno ho vinto perché ho fatto qualcosa in più”.

Archiviata la sosta per le Nazionali, la Juve si appresta ad affrontare un tour de force decisivo ai fini dello scudetto e del cammino europeo: “Nelle prossime 4 gare possiamo mandare dei segnali importanti e allontanare gli altri. I tre punti contro l’Udinese valgono come quelli contro il Milan.

La Champions League non può che essere un obiettivo della società di Corso Galileo Ferraris, che ha appositamente alzato il tasso tecnico della rosa di Allegri in estate: “Siamo una delle squadre accreditate per arrivare in fondo, abbiamo una rosa di primo livello. Dobbiamo migliorare nella conoscenza dei giocatori, nella solidità, cose che normali quando si cambiano tanti giocatori”.

Acquisti importanti e di caratura internazionale quelli del duo Marotta-Paratici: “Sono rimasto impressionato da tutti gli acquisti fatti. Higuain è arrivato in leggero sovrappeso, ma non si è lamentato, è stato in panchina, mettendosi a disposizione dei compagni. Dani Alves si allena con grande cattiveria, Pjanic si è ambientato subito nel mondo Juve, sono uomini di grande spessore”.