Calciomercato Avellino, Taccone: “Acquisti in arrivo, Toscano era confuso”

Calciomercato che entra nel vivo e Avellino che continua a muoversi in entrata e in uscita, nella speranza di rinforzare l’organico a disposizione di mister Novellino. Intercettato dai microfoni di Ufita Sport, il presidente Walter Taccone ha fatto il punto sulle trattative che vedono coinvolto il sodalizio biancoverde, quando siamo ormai giunti al 10 gennaio: “Nei prossimi giorni annunceremo sicuramente 2 o 3 giocatori dei 4 che prenderemo in questa sessione di mercato. A gennaio puoi permetterti di prendere dei calciatori anche per sei mesi, basta che siano funzionali al tuo progetto tecnico”.

I lupi necessitano sicuramente di un paio di terzini e, vista la partenza di Mokulu, di un attaccante: “Tre giocatori devono solo firmare il proprio contratto, ma dobbiamo avere pazienza perché il mercato è strano. Stiamo ancora lavorando per il terzino sinistro, nonostante Novellino apprezzi molto il lavoro che stanno facendo Asmah e Perrotta. Capitolo cessioni? Abbiamo diverse richieste per Migliorini, D’Attilio, Soumarè e Diallo, giocatori che potrebbero andare altrove per trovare maggiore spazio. Mokulu? Il ragazzo aveva bisogno di giocare e abbiamo deciso di cederlo in prestito al Frosinone, una società amica, che poi deciderà se riscattarlo o meno in estate”.

Nel corso del girone d’andata, la dirigenza irpina è stata costretta ad esonerare Mimmo Toscano, allenatore contestato dalla tifoseria e tradito da una serie di risultati negativi, arrivati dopo diverse prestazioni non convincenti dell’undici biancoverde: “Toscano è apparso abbastanza confuso sin dall’inizio, quando in Coppa Italia cambió improvvisamente modulo, stravolgendo la squadra dal punto di vista tattico e cambiando i nostri piani di mercato. Noi avevamo preso giocatori funzionali al suo 3-4-3, ma il suo cambio di rotta ha creato confusione. Potevamo esonerarlo già dopo Bassano, ma poi abbiamo deciso di dare tempo a un tecnico a cui avevamo proposto un progetto triennale. Alla lunga è stato un errore, ma ora ci godiamo un allenatore esperto e irpino doc come Novellino, che ha riportato serenità e ordine all’interno dello spogliatoio”.

About Girolamo Zampa 1265 Articoli
Nasce a Prato nel 1990, frequenta la facoltà di Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Firenze. Il calcio è da sempre la sua passione, ma gli piace rimanere informato anche su tutti gli altri sport.