Cessione Milan, Berlusconi: “Scelta dolorosa ma necessaria”

Silvio Berlusconi dà l'addio ai tifosi del Milan, promettendo un futuro roseo per il Milan che verrà

Il Milan è ad un passo da una svolta societaria epocale e il primo a parlare della cessione alla cordata cinese di Han Li è proprio il Presidente Silvio Berlusconi: “Sono triste per questa cessione – ha detto – ma è necessaria per il futuro del Milan e per dare continuità a questa squadra”.

Il patron rossonero, malinconico pensando già a quando potrà vedere la partita soltanto da spettatore, ha parlato così dei nuovi proprietari: “Il Milan è la mia seconda famiglia, ho investito tanto per questa squadra e abbiamo raggiunto obiettivi da record. Questa squadra è entrata nella storia e ci resterà a vita. Adesso non ho più le forze di proseguire qui e ho scelto gli acquirenti migliori per far nascere un progetto reale e concreto. La mia passione calcistica per questi colori ci sarà per sempre e continuerò a seguire il Milan in ogni occasione”.

La squadra rossonera passerà nelle mani dei nuovi proprietari cinesi per ben 740 milioni di euro, ricoprendo così anche i 220 milioni di debiti accumulati in questi anni. Fininvest riceverà le quote dei cinesi nei prossimi 90 giorni e i primi fondi saranno subito reinvestiti per il mercato in questo mese di agosto.

Parole d’amore e di nostalgia quelle di Silvio Berlusconi, che ha poi continuato: “I nuovi investitori mi hanno promesso che riporteranno questi colori di nuovo sul tetto d’Europa e del mondo, e spero che ci ritorni il prima possibile. È stata dura ma inevitabile perché è impossibile seguire queste cifre milionarie nel mercato mondiale. Adesso vedremo di nuovo il Milan di un tempo”.

TUTTE LE NOTIZIE SUL MILAN

About Armando Della Porta 480 Articoli
Armando Della Porta nasce a Nocera Inferiore il 28 settembre 1992. Fin da piccolo è appassionato di sport, seguendo con maggior passione calcio, tennis e rugby.
Contact: Facebook