Cessioni Avellino 2016-17: Soumarè resta

L’Avellino si prepara a partire per il ritiro di Sturno. Mancano pochi tasselli da aggiungere allo scacchiere di Mimmo Toscano, poi si potrà lavorare per costruire la stagione 2016-17 in Serie B. Ma nell’attuale rosa biancoverde qualcuno potrebbe anche non partire per il ritiro, che comincerà il 18 luglio.

Non solo mercato in entrata per i lupi, ma anche necessità di cedere. Partendo dalla porta, la situazione rimarrà invariata, con Frattali titolare e Offredi che farà il terzo dietro il nuovo acquisto Radunovic.

DIFESA – il partente è Angelo Rea, con un contratto in scadenza nel 2017 ma con poco mercato. Potrebbe farsi avanti qualche club di Lega Pro oppure rescindere il contratto per poi accasarsi altrove. Sarà ceduto in prestito Simone Petricciuolo.

CENTROCAMPO: da valutare la situazione relativa al rinnovo del contratto di Angelo D’Angelo. Il capitano vuole restare in Irpinia, ma bisognerà trovare un compromesso con la società biancoverde. Il Venezia ha già avviato i contatti per impostare una trattativa, ma la priorità è risolvere la questione con l’amore di sempre, l’Avellino Calcio. Nella lista dei cedibili c’è Alessandro Sbaffo, che vanta già diversi estimatori in Lega Pro, come Padova e Parma. Con un’offerta congrua il calciatore partirà.

ATTACCO: La sorpresa potrebbe essere Mohamed Soumarè. Il giovanissimo belga, tornato dal prestito al Melfi, avrà la chance di convincere Mimmo Toscano in ritiro. Partirà con i compagni, dovrà guadagnarsi la conferma in prima squadra. Per Toscano potrebbe rappresentare un’ottima alternativa sull’esterno d’attacco. Risoluzione del contratto in vista per Ciccio Tavano, che non ha rispettato le aspettative. L’Avellino non può permettersi di trattenere un calciatore che non offre nulla alla causa con uno stipendio così elevato.

Potrebbe interessarti:

Calciomercato Avellino: sondaggio per Daniele Verde

Calciomercato Serie B: per Aramu ci sono Benevento e Avellino

About Sanji 1537 Articoli
Si dice che Dio crei le pietanze e il diavolo ci metta le spezie... ma forse questo piatto era un po' troppo piccante per te.