Champions League M: Lube di bronzo al tie break

Si è conclusa in maniera positiva la due giorni di Cracovia per la Cucine Lube Civitanova, che ha vinto la ‘finalina’ contro l’Asseco Resovia per 3 a 2.

STARTING SIX

Resovia parte con Drzyzga in cabina di regia, Kurek opposto, i centrali Holmes e Pashytskyy, le bande Akhrem e Jaeschke, Ignaczak libero.

Civitanova schiera CebujiJuantorena a formare la diagonale degli schiacciatori, Podrascanin e Stankovic al centro, Christenson e Fei in diagonale palleggiatore-opposto, Grebennikov (L).

LA PARTITA

Civitanova parte subito bene e ottiene un parziale di 4-1 sugli avversari. I polacchi, trascinati da Kurek, ex di turno, recuperano qualche punto riducendo il gap. Lube si porta avanti 8-4 nel primo time out tecnico. Sul 9-12 Stankovic mura Kurek, ma Fei spreca in battuta l’occasione per mantenere il +4. Un primo tempo di Podrascanin spinge i suoi avanti anche nel secondo time out tecnico 13-1. La Lube riesce ad esprimere un buon gioco, la ricezione permette di giocare sia in pipe che al centro, e il set si conclude 20-25 con un ace di Osmany Juantorena.

Inizio di secondo set con un ace di Jaeschke. champions-league-resoviaPoi punto a punto, con entrambe le squadre molto fallose dalla linea dei nove metri. Sul 6-7, inizia uno scambio infinito, che finisce con un attacco di Kurek, giudicato in campo dagli arbitri. Blengini chiama il challenge, e quest’ultimo gli dà ragione: la palla è out e Civitanova ottiene il time out tecnico su 6-8. Holmes riporta i suoi in vantaggio sul 9-8, ma dura poco, perché la Lube prosegue il match da protagonista, non senza lottare, perché Resovia ce la mette tutta per fare la voce grossa. Juantorena firma un altro ace sul 16-18, l’attacco di Cebuji sul 17-19 tiene saldo il gap di vantaggio. Torna la parità sul 21-21, con Kurek a tutto braccio sul muro marchigiano. Ancora Holmes per il sorpasso, ottenuto stavolta con un muro su Juantorena. A questo punto entra Priddy al posto di Cebuji. Juantorena suona la carica e riporta i suoi alla parità (22-22). Kurek stavolta non passa, e viene fermato dal muro di Micah Christenson. Il finale di set è un punto a punto ai vantaggi, che si conclude 27-25 per la squadra di casa.

Resovia parte forte, e ottiene un parziale di 7-4, e +4 sugli italiani al primo time out tecnico (8-4). Civitanova non si arrende, partendo da Podrascanin che ferma a muro Bartosz  Kurek. Le due squadre tornano in parità e se la giocano su ogni palla. Civitanova torna in vantaggio sul 13-15, ma la situazione ‘punto a punto’ non cambia. La Lube inizia ad accusare qualche colpo, Resovia ne approfitta e si porta avanti 22-20. Entra intanto Cester. La battuta out di Cebuji regala il 24-21 a Resovia, che festeggia la vittoria del terzo set sul 25-22.

Carica delle certezze dei due set già conquistati, Resovia affronta l’inizio del quarto set con grande energia. Tra letifoseria-resovia fila dei cucinieri Priddy parte al posto di Klemen Cebuji. Civitanova punta soprattutto sul muro, grazie al quale arriva avanti a +3 al primo time out. Sprecano tutto e la situazione ritorna in parità, quindi Blengini richiama all’attenzione i suoi in panchina. Resovia ottiene il secondo time out tecnico (16-15) grazie ad un muro di Jaeschke. Juantorena non ci sta e suona la carica, ottenendo come risultato la parità sul 21-21. Il muro è ancora l’arma vincente dei bianco-rossi: con questo ottengono infatti il quarto set, che termina 22-25.

Si va quindi al tie break. Solo quindici punti per decretare a chi andrà la medaglia di bronzo. La Lube parte bene, e sul 3-1 viene richiesto un time out discrezionale dalla panchina polacca, prima che la situazione diventi difficile da recuperare. La Lube non si ferma, ormai è un treno in corsa senza fermate: è questo il momento del riscatto. È questo il momento per uscire dalla situazione di blackout in cui è caduta da diverse giornate. La Lube conquista il bronzo, chiudendo il match sul 10-15.

Se di per sé questa medaglia non conta nulla o non è del colore che si sperava, è comunque un buon risultato in chiave futura, poiché rappresenta la prima vittoria dopo tre partite perse.

TUTTE LE NOTIZIE DEL VOLLEY QUI

About Redazione 612 Articoli
Redazione AlBarSport.com, sito d'informazione sportiva