Clinica Santa Rita, l’Avvocato di Taccone: “L’Avellino non rischia”

Nella mattinata di oggi è letteralmente scoppiato il caos tra le mura della Clinica Santa Rita. Al rappresentante legale della struttura, Walter Taccone, sono stati sottratti ben 850mila euro per via di un’evasione tributaria

Ai microfoni di Sport Channel 214, intervistato da Marco Ingino, l’avvocato del patron dell’U.S. Avellino, Innocenzo Massaro, ha fatto il punto della situazione, chiarendo alcuni aspetti della vicenda e tranquillizzando i tifosi dei lupi: “Non si tratta di contributi previdenziali non versati, ma di ritenute certificate non versate, che si riferiscono a debiti pregressi della Clinica Santa Rita, precisamente nel 2012, quando Walter Taccone non era ancora rappresentante legale della stessa struttura. La questione è molto tecnica, ma credo che il provvedimento di sequestro non si sarebbe neanche dovuto applicare, considerando che queste ritenute certificate non sono state versate nel 2012”.

Cosa rischia, dunque, l’Avellino Calcio in virtù di quanto successo in queste ore: “Ci tengo a precisare che l’U.S. Avellino Calcio non rischia assolutamente nulla, perchè è una cosa che riguarda esclusivamente la Clinica Santa Rita. Voglio tranquillizzare tutti i tifosi dei lupi, perchè la loro e la nostra squadra del cuore non rischia assolutamente nulla. La piccola rivoluzione societaria non c’entra nulla con quanto successo tra le mura della Casa di Cura Santa Rita e, inoltre, la vicenda riguarda sotto il profilo personale il legale rappresentante della Clinica, Walter Taccone, e non l’Avellino Calcio”.

Potrebbero interessarti:

Ecco quanto successo stamattina in Clinica

About Pietro De Conciliis 590 Articoli
Nato il 26 dicembre 1996, frequenta la facoltà di Scienze della Comunicazione (ramo Editoria) dell'Università degli Studi di Salerno (Fisciano). Aspirante giornalista e uno dei quattro amministratori di albarsport.com.