Derby della Mole 2017: Juve e Toro unite nel ricordo di Superga

fonte foto: Panorama

“Forse era troppo meravigliosa questa squadra perché invecchiasse; forse il destino voleva arrestarla nel culmine della sua bellezza.”

La famosa frase di Carlo Bergoglio, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Carlin, storico giornalista, scrittore e disegnatore del Guerin Sportivo, è fra quelle che forse rende meglio il misticismo e l’atmosfera che si crea ogni 4 maggio per commemorare la tragica dipartita del Grande Torino nell’incidente aereo di Superga.

Sotto la pioggia, proprio come sessantotto anni fa, è toccato ad Andrea Belotti l’onore di vestire i panni del capitano e leggere i nomi delle trentuno vittime fra componenti della rosa, dirigenti, allenatori, giornalisti ed equipaggio di quel nefasto giorno. Fra i tanti commemorativi apparsi oggi sui social spicca quello del portiere del Torino e della nazionale inglese Joe Hart, che si è calato perfettamente nei colori granata capendo l’essenza di questa giornata.

A pochi giorni dal Derby della Mole anche la Juventus c’ha tenuto a lasciare un proprio pensiero di cordoglio e commemorazione molto apprezzato dalla dirigenza di Via Arcivescovado che ha ringraziato affermando che uniti la forza del ricordo si moltiplica. Nel pomeriggio è poi arrivato un messaggio del capitano dei bianconeri Gigi Buffon, che ha voluto aggiungere anche parole di severa condanna verso i vandali che hanno imbrattato i muri lungo la salita alla Basilica di Superga con frasi vergognose contro le vittime della tragedia: “Quando si scrivono frasi indecorose o inopportuni striscioni, probabilmente senza piena consapevolezza, si è più morti dei morti”. Condanna arrivata anche per voce della sindaca del capoluogo piemontese Chiara Appendino: “Ingiurie indecorose, ci muoveremo per cancellarle al più presto” 

Il 4 maggio non è soltanto commemorazione, ma anche compassione e affetto che arriva da ogni parte del mondo anche dai più acerrimi rivali sul campo, ed è questo il messaggio che deve trasmettere: l’essere uniti nelle tragedie e al contempo essere sempre pronti a rialzarsi.

About Jacopo Formia 301 Articoli

Studente di Scienze Politiche, più che un tifoso si definisce uno studioso del calcio. Oltre ad essere un modesto tuttologo è anche un Potterhead della prima ora.
Sogno nel cassetto: Giornalista sportivo.

Contact: Facebook