Dinamo Zagabria-Juventus 0-4, Pjanic: “L’infortunio? Botta al polpaccio”

Disteso e sorridente, così si è presentato Miralem Pjanic ai microfoni di Premium Sport alla fine del match tra Dinamo Zagabria e Juventus, che ha visto i bianconeri imporsi sui croati per 4 gol a 0.

Protagonista con un gol e un assist, il numero cinque juventino è apparso soddisfatto: “Stasera abbiamo fatto una buona prestazione, ma noi siamo una squadra umile, che però sa quello che vuole, cioè raggiungere gli obiettivi. Sarebbe importante continuare così.

La sua uscita alla fine del primo tempo non è passata inosservata: “Sono uscito perché ho preso un bel calcio sul polpaccio, ma spero di recuperare al più presto per essere pronto per domenica contro l’Empoli.”

Su cosa deve migliorare la Juve? “Non parlo di oggi, ma a Palermo ci sono state cose dove si deve migliorare, come occupare meglio spazi, non imbucarsi tutti troppo a centrocampo, ma oggi abbiamo avuto buone occasioni, abbiamo corretto quello che il mister ci ha chiesto dopo sabato.”

Oggi è anche il compleanno del suo ex capitano Francesco Totti: “L’ho salutato nei giorno scorsi, gli auguro un buon compleanno, lui è una leggenda incredibile, gli voglio bene e spero rimanga in buona salute, ha fato bene al calcio, è un fenomeno.”

L’ultima domanda è tutta per lui e sul suo ruolo a centrocampo: “In questa posizione (a destra) giocavo anche a Roma, ma mi trovo bene in generale, dipende da come gioca la squadra e dai movimenti che facciamo. Io devo far giocare gli altri, trovare l’ultimo passaggio, mi trovo bene vicino alla porta dove posso dare i palloni agli attaccanti, ma anche davanti alla difesa mi sento bene, anche se sono meno esposto davanti. Comunque faccio parte di questa rosa e mi metto a disposizione del mister.

Potrebbe interessarti:

About Eleonora Ciaffoloni 217 Articoli
Vive a Perugia, ma studia presso la facoltà di Scienze Politiche e relazioni internazionali dell'Università di Siena. Appassionata di letteratura, sport e grande sostenitrice del Perugia Calcio.