Europei di Nuoto 2016: Detti d’oro, argento nelle staffette

Conclusa la settimana dei tuffi e del nuoto sincronizzato, la prima giornata della rassegna continentale del nuoto è partita con tre medaglie azzurre: due argenti e un oro.
Ad aprire le danze è stato lo stileliberista livornese Gabriele Detti che nella specialità dei 400 stile libero ha conquistato una meravigliosa medaglia d’oro ed è salito sul trono d’Europa.  Detti con un tempo di  3’44″01 ha preceduto il norvegese Christiansen (secondo) e l’ungherese Bernek (terzo).
” Non ho esultato tant’ero stanco. Sono contento per tutto, per la vittoria, per il tempo. Vuol dire che la preparazione c’è. Questa gara la volevo vincere a tutti i costi. E’ la prima volta che suona l’inno per me: fa un bell’effetto, fa molto piacere sentire la gente che canta Mameli grazie a te. Mi sono un po’ emozionato. L’ho cantato tutto, a bassa voce perché mi mancava il fiato” ; queste le parole di Gabriele nel dopo gara.
Subito dopo il trionfo di Detti sono arrivate due medaglie d’argento; la prima è stata conquistata dalle staffettiste della 4×100 stile libero (Silvia Di Pietro, Erika Ferraioli e Aglaia Pezzato e Federica Pellegrini). Come da copione l’ultima frazione è stata affidata alla Pellegrini che si è lasciata alle spalle prima la Francia e poi la Svezia.
Medaglia d’argento conquistata anche nella 4×100 maschile con Filippo Magnini, Luca Dotto, Luca Leonardi e Jonathan Boffa che hanno preceduto un sorprendente Belgio ma non sono riusciti a superare i cugini d’oltralpe; sul gradino più alto del podio ci sono saliti infatti i francesi.
 
Potrebbe interessarti:
About Mario Martino 104 Articoli
Nato a Maddaloni il 16/05/1995, vive a Beltiglio di Ceppaloni, un paese in provincia di Benevento. Studia lettere moderne presso l'Università degli studi di Salerno, appassionato di libri e di nuoto. Scrive per Notiziare.it, BeneventoZON e Derivati Sanniti e saltuariamente per Sannio Teatri Culture.