Frosinone-Perugia, Bucchi: “Voglio dare continuità”

Alla vigilia della settima giornata del campionato di Serie B, che vedrà il Perugia impegnato al Matusa di Frosinone, ha parlato in conferenza stampa il tecnico dei grifoni Cristian Bucchi, che inizia facendo il punto della situazione: “Gli indisponibili sono Mancini, Zapata e Drolè che tra una decina di giorni tornerà a lavorare con la squadra, mentre Guberti ha recuperato ed è con noi a tutti gli effetti.

Il Frosinone? “È una squadra molte forte, la maggior parte della rosa è quella che ha vinto il campionato due anni fa ed ha fatto bene anche in Serie A. Ha un organico importante ed è una delle favorite, con una società forte alle spalle. Ma ogni partita non è mai scontata.” e continua: “È difficile per il Perugia ma anche per il Frosinone; abbiamo giocato con squadre più o meno blasonate, abbiamo fatto bene quasi con tutte, un campionato molto equilibrato dove non si deve temere nessuno, ma neanche sottovalutarlo.”

La vittoria di lunedì ha dato iniezione di fiducia: “C’è voglia di continuare a far bene e a fare punti per farti vivere bene tutta la settimana. Le prime cinque partite ci hanno lasciato un segno indelebile, dobbiamo avere in mente il rammarico che ci ha accompagnato per migliorare i nostri difetti. Il lavoro alla fine ci può portare ad ottimi risultati.

Cosa deve preoccupare il Perugia? “Il Frosinone ha cambiato mentalità, era una squadra quadrata che concedeva poco allo spettacolo, Marino ha portato un modulo nuovo, che cerca più la manovra, non ha perso però le caratteristiche agonistiche. Noi stiamo crescendo e stiamo alla ricerca dell’equilibrio. In queste prime partite abbiamo concesso poco e quello è stato sfruttato dagli avversari, la partita di lunedì è stata sottotono, meno spettacolare delle altre dove abbiamo concesso poco, ma non abbiamo creato come al solito.”

Dubbi di formazione? “Ne ho molti, perché fortunatamente stiamo recuperando quasi tutti. Ha fatto molto bene Acoampora, abbiamo recuperato Guberti, Bonaiuto, Nicastro, tra poco arriverà Drolè. Anche dietro abbiamo molti giocatori che si convalgono come valore. Cercherò di scegliere gli uomini migliori.”

Sono molto contento di Nicastro? “Sono molto contento di lui lo conoscevo già e mi piaceva molto, abbiamo cercato si seguire questa pista e in ritiro col Pescara si era allenato bene. È un giocatore molto umile, che si è messo al servizio di tutti ed ha fame e voglia di dare il massimo.

Ci sono ballottaggi? “Non farò stravolgimenti, perché voglio dare continuità ad un gruppo solido. Ci sono situazioni per cui mi porterò il dubbio fino a domattina, sono tutti giocatori che si equivalgono, verranno scelti per le caratteristiche necessarie alla partita; la difesa resterà quella dell’ultima volta.”

Potrebbe interessarti:

About Eleonora Ciaffoloni 212 Articoli
Vive a Perugia, ma studia presso la facoltà di Scienze Politiche e relazioni internazionali dell'Università di Siena. Appassionata di letteratura, sport e grande sostenitrice del Perugia Calcio.