GP Montecarlo 2016: Conferenza Stampa Piloti

Si è svolta nel pomeriggio, come da tradizione, la conferenza stampa dei piloti alla vigilia del GP di Montecarlo, sesta prova del Mondiale 2016 di Formula 1. Alle domande dei giornalisti hanno risposto Sebastian Vettel, Max Verstappen, Nico Rosberg, Pascal Wehrlein e Jolyon Palmer. Ecco le loro parole:

Vettel: “Abbiamo fatto un passo in avanti rispetto alla scorsa stagione, abbiamo più aderenza, abbiamo lavorato molto su cinetica e aerodinamica, ma anche gli altri sono migliorati. Il nostro obiettivo è quello di continuare a migliorare la macchina per chiudere il gap nei confronti di chi ci sta davanti. Questa macchina si adatta al mio stile di guida, ma ora non è abbastanza veloce”. La Ferrari non vince ne Principato dal 2001: ”Vogliamo riportare la Ferrari al top, è una sfida difficile. Qui il pilota fa la differenza, è più decisivo rispetto ad altri circuiti. La vittoria di Verstappen? Sono sicuro che voglia riprovare la sensazione della vittoria ancora. Dobbiamo complimentarci con lui e le Red Bull, ma il nostro obiettivo sono sempre le Mercedes. Scenderemo in pista con degli aggiornamenti”.

Rosberg: “Questo per me è il gran premio di casa, è il più speciale di tutti. So che posso raggiungere il record di Senna di quattro vittorie consecutive qui, ma non ci penso. Mi interessa solo vincere perché mi piace tantissimo correre qui. L’incidente di Barcellona? Sia per me che per Hamilton appartiene al passato, il nostro rapporto è rimasto invariato. Non cambierò il mio approccio alla gara. Quello che si siamo detti dopo l’incidente, resta all’interno del team. Verstappen è stato fantastico, per la prima volta alla guida di una Red Bull”.

Verstappen: “Mi sono goduto queste due settimane. Non mi aspettavo di vincere. Dopo essermi ritrovato in testa, ho cercato di fare del mio meglio. Sapevamo che andavamo bene nell’ultima chicane e questo mi ha permesso di vincere. Cerco di trasformare la pressione in carica positiva, l’importante è divertirsi ed essere felici. Vedremo come andrà a finire domenica. La Mercedes è molto forte, dobbiamo trovare il giusto assetto”.

Wehrlein: “Aver guidato la Mercedes nei 2 giorni di test a Barcellona mi ha aiutato a crescere, ma non è stata la prima volta. Già conoscevo le differenze. C’è un certo gap tra noi e la Sauber, vogliamo migliorare la macchina e precederli in campionato”.

Palmer: “Sono contento, mi diverto a correre in Formula 1. Mi fa piacere correre di nuovo anche qui. A Barcellona siamo statti colpiti da tanti problemi il venerdì, poi è andata. Dopo le difficoltà avute ad inizio Mondiale, ci stiamo rimettendo in sesto. Correreremo con aggiormenti sul telaio, e sarà Kevin ad utilizzarli già in questo weekend”.

TUTTE LE NOTIZIE SULLA FORMULA 1