Higuain alla Juve: “Grazie Napoli, ma ora sono felice qui”

Si è chiusa da poco la presentazione ufficiale di Gonzalo Higuain come nuovo calciatore della Juve. Il bomber argentino non ha potuto evitare le domande dei cronisti sul suo addio al Napoli: “Ho passato tre anni meravigliosi a Napoli e devo ringraziare i tifosi per tutto l’amore che mi hanno dato. Capisco che ce l’hanno con me ma ho fatto io questa scelta e ora sono felice di essere qui”.

Higuain, però, si toglie qualche sassolino dalle scarpe rispondendo per le rime ad Aurelio De Laurentiis che, poche ore fa, non era stato tenere con lui: “Se sono andato via da Napoli è anche perché non potevo restare un altro minuto in più con lui. Ringrazio tanto i tifosi e tutti quelli che lavorano al Napoli, ma non posso fare lo stesso con lui. La pensiamo in maniera opposta su molte cose. Se ho scelto la Juve è anche perché lui mi ha spinto a farla. La mia testa ora è alla Juventus”.

Parole al miele, invece, per Sarri che nei confronti di Higuain non si era mostrato molto morbido dopo il suo addio direzione Juve: “Per lui posso avere solo belle parole, mi ha dato tanto come uomo e come allenatore. Non l’ho telefonato? Volevo godermi tranquillamente le vacanze ed essere sereno. Se è arrabbiato gli chiedo scusa ma io per lui ho solo parole di ringraziamento”.

Higuain, poi, si dedica alla “sua” Juve: “Se ho scelto questa squadra è perché sono in un grande club senza dubbio. C’è mentalità vincente e il progetto è incredibile. Agnelli, Marotta e Paratici li devo ringraziare per avermi dato l’opportunità di poter fare cose meravigliose e ora devo dimostrare il mio valore e ripagare questa fiducia”. A Torino, Higuain farà coppia col connazionale Dybala: “Ci ho giocato un paio di volte in Nazionale e il nostro rapporto è buono. Mi ha mandato un video di benvenuto e insieme possiamo fare belle cose”.

Potrebbe interessarti: