Il Pagellone del Calciomercato di Serie B 2016-17

Foto (sopra): simbolo del calciomercato

31 agosto 2016, ore 23.00, si chiude la porta del calciomercato. Un giorno dopo è tempo di stilare i bilanci di quanto accaduto in un’estate caldissima, tra trattative last minute, telenovele e affari slittati all’ultimo minuto, come ogni anno ci si è divertiti. Andiamo ad analizzare e dare i voti al mercato delle 22 squadre di Serie B che si affronteranno nel prossimo campionato.

PAGELLONE CALCIOMERCATO SERIE B 2016-17

ASCOLI 6: Il colpo di mercato è stato trattenere bomber Daniele Cacia, che anche in questa stagione dovrà trascinare i suoi alla salvezza. Per il resto, Aglietti dovrà essere bravo ad amalgamare al meglio i giovani acquistati;

AVELLINO 6: Il mercato era iniziato per puntare sul 3-4-3, con gli arrivi degli esterni Verde e Bidaoui. Poi si è passati al 3-5-2, e di conseguenza sono stati modificati i piani sul mercato. Le cessioni di Arini e Biraschi sono buchi da colmare, e sul primo ci sono tanti dubbi. Djimsiti prende il posto del difensore passato al Genoa, discreta esperienza. In attacco il colpaccio è stato Ardemagni, che contenderà un posto a Castaldo e Mokulu. Verde e Bidaoui saranno sacrificati nel nuovo modulo di Toscano, ma potranno garantire anche valide alternative. Insomma, con i tre botti di mercato dell’ultimo giorno l’Avellino e il ds De Vito raggiungono la sufficienza, ma la squadra rimane da metà classifica;

BARI 5,5: Manca il bomber. Il Bari ha trascorso un’estate difficile visti i cambiamenti societari, ma sul mercato qualcosa in più andava fatta. Gli arrivi di Brienza e Fedele nelle ultime ore risollevano una squadra che dovrebbe puntare ai playoff ma ha ancora tanti dubbi in sé;

BENEVENTO 7: Un mercato che non sembra essere quello di una neopromossa. Falco, Chibsah, Puscas, Ceravolo e anche il colpo dell’ultim’ora Buzzegoli. Con un allenatore esperto come Baroni i sanniti quest’anno potranno divertirsi. Possibile outsider;

BRESCIA 4: Squadra probabilmente troppo giovane, affidata ad un allenatore altrettanto giovane ma non di certo alle prime armi. Brocchi dovrà essere il punto di forza di una squadra costruita sull’airone Caracciolo, che rimane l’unico punto di riferimento di un undici titolare folto di ragazzini. Basterà per salvarsi?

CARPI 7: Con la riconferma di Castori in panchina è stato mantenuto il blocco degli ultimi due anni, quello della promozione e successiva retrocessione dalla A. Gli innesti di Blanchard e Catellani danno quel tocco in più che rende gli emiliani una delle squadre da vertice in questo campionato;

CESENA 6,5: Mantenuti tutti i gioielli, tranne Kessie, Ragusa e Sensi che già si stanno ritagliando uno spazio importante in Serie A. Balzano è un ottimo acquisto per la difesa, la squadra romagnola si candida ad essere una concorrente per la promozione in Serie A;

CITTADELLA 5,5: Riconfermare la rosa vittoriosa in Lega Pro della scorsa stagione è un bene, ma potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio. Arrighini là davanti è alla sua prima vera esperienza in Serie B (ad Avellino non trovò molto spazio), forse serviva qualche elemento di categoria in più;

FROSINONE 7: Trattenere due attaccanti come Ciofani e Dionisi non era facile, così come il resto della squadra da sogno che conquistò la Serie A. Blanchard è stato sostituito da Brighenti, squadra da playoff;

HELLAS VERONA 8: La squadra ammazza campionato. Se il team di Fabio Pecchia ingranasse, non ce ne sarà per nessuno. Organico di livello superiore, con gente come Juanito Gomez e Pazzini che avrebbero potuto trovare tranquillamente un ingaggio in Serie A. Bene l’acquisto di Simone Ganz in attacco;

LATINA 4: Altra squadra incompleta. Partito Jefferson, manca una punta. Ceduti anche Ammari ed Esposito, i nerazzurri di Vivarini si presentano al nuovo campionato con una rosa da bassa classifica;

NOVARA 6,5: Il colpaccio è Gianluca Sansone, che là davanti con Galabinov formerà una coppia esplosiva. I piemontesi guidati da Boscaglia potranno ritagliarsi uno spazio importante in questa stagione;

PERUGIA 6,5: Tanti acquisti di qualità e di categoria per un club che punta a confermarsi nei piani alti e perché no, alla zona playoff. Bene Chiosa in difesa;

PISA s.v.: Situazione paradossale. Impossibile dare un voto sul calciomercato;

PRO VERCELLI 5,5: Via calciatori importanti come Coly, Scavone e Marchi, ma la Pro prende giocatori di esperienza come Ebagua e Altobelli. Forse anche negli altri reparti serviva qualcos’altro;

SALERNITANA 6,5: Lotito e Mezzaroma vogliono fare le cose in grande, stavolta si punta ai playoff. La Salernitana è riuscita a trattenere Massimo Coda e Alfredo Donnarumma, e dietro ha piazzato il colpaccio Alessandro Rosina. Sannino potrà fare grandi cose;

SPEZIA 7: Come ogni anno i liguri partono tra le favorite. Deiola e Granoche sono colpacci dell’ultimo giorno di mercato, via Pietro Iemmello, ma la situazione era diventata ingestibile e il calciatore è partito per la Serie A;

SPAL 6,5: Anche mister Semplici avrà a disposizione un organico di tutto rispetto per una neopromossa. La coppia d’attacco Antenucci-Cerri potrà fare bene, Arini a centrocampo è una sicurezza;

TERNANA 4: Panucci lo aveva detto e perciò ha dato le dimissioni. Società non in grado di effettuare un mercato all’altezza. Ci sarà da soffrire;

TRAPANI 5,5: Sarà difficile ripetere l’impresa della passata stagione senza acquisti di qualità ed esperienza, ma con Serse Cosmi tutto è possibile. I siciliani puntano ancora sui giovani;

VICENZA 6 : Squadra da salvezza. Bene trattenere l’attaccante Raicevic e Galano. Per il resto tanti giovani e scommesse;

VIRTUS ENTELLA 6: Il sogno Cassano non si è realizzato, ma è arrivato Ammari. Forse serviva una prima punta.

About Sanji 1619 Articoli
Si dice che Dio crei le pietanze e il diavolo ci metta le spezie... ma forse questo piatto era un po' troppo piccante per te.