Io Penso Che… due Chiacchiere con Rino Scioscia – 22 agosto 2016

Appuntamento con la rubrica “Io Penso Che… due chiacchiere con Rino Scioscia“, il consueto dibattito tra il direttore del Giornale dell’Irpinia e Aldo Pio Feoli di Avellino Sportiva. Oggi Rino Scioscia ha detto la sua sull’ultima amichevole giocata dall’Avellino contro il Cosenza e sulle possibili ultime mosse di mercato.

Amichevole contro il Cosenza caratterizzata dalle poche presenze allo stadio e la contestazione della Curva Sud. È la prima volta che la tifoseria organizzata si schiera contro la società da quando c’è Taccone al timone. Cosa pensi di questa situazione?

“Dico che quanto successo ieri non mi è piaciuto per niente: la squadra non può rimanere sola, senza il fondamentale supporto della sua tifoseria, una delle più importanti e gloriose d’Italia. La Curva Sud ha milioni di motivi per protestare contro l’azione inefficiente ed in parte confusionaria della società di Piazza Libertà in questo momento assai delicato per quest’ultima, ma disertare lo stadio mi sembra una cosa davvero debordante in senso negativo, quasi un autogol che non deve ripetersi più”.

Per quanto riguarda il campo, invece, la partita è stata risolta da un eurogol di Belloni. Come hai visto la squadra nei 90 minuti?

“Guarda, l’ho fatto presente anche a Toscano nel dopo partita: l’Avellino ha mostrato qualche timido migioramento. Nello specifico, pur riconfermando alcune titubanze in fase di non possesso, che hanno determinato ripartenze degli avversari che potevano essere letali, in fase di proposizione ho notato qualche passo in avanti, dovuto principalmente ad un’evoluzione fisico-atletica complessiva. La parte migliore è stata senz’altro l’ultima ventina di minuti, prima e dopo il magnifico gol di Belloni, che pur sacrificato in un ruolo non suo, sta cercando di darsi da fare per conquistarsi un posto in squadra. Ecco, questo mi pare un bell’esempio per tutti i compagni di squadra del ragazzo scuola Inter“.

Capitolo mercato: i lupi potrebbero tentare l’assalto a qualche nuovo acquisto negli ultimi giorni. Con difesa e attacco a posto, resta da sistemare il centrocampo. Lasik è in pole position, ma non sono esclus sorprese. Pensi che serva qualcuno anch in altri ruoli?

“Ovviamente, dando per già fatto l’arrivo di Lasik, che completerebbe l’organico nel reparto mediano. Prima di tutto, a mio avviso, lo staff tecnico deve valutare attentamente l’infortunio di Gavazzi, se come sembra sia stato paventato, dovesse trattarsi di pubalgia, occorre trovare sul mercato un elemento dello stesso, elevato, tasso tecnico, del valtellinese. Oltre alla necessità di colmare il vuoto strutturale che l’Avellino ha palesato in questo precampionato: il centrocampista centrale dai piedi buoni e l’esterno sinistro, possibilmente dal piede mancino vellutato“.

LEGGI TUTTI GLI EDITORIALI DI RINO SCIOSCIA

About Rino Scioscia 34 Articoli
Giornalista per passione. Il suo primo pezzo sui Lupi uscì nel lontano 1975, sulle pagine del settimanale "Irpinia Sport". Successivamente ha collaborato con TeleAvellino nei primi anni ottanta. Diversi anni dopo sono arrivate le collaborazioni con "AvellinoFans", con Il "Corriere del Pallone", "TuttoLega Pro", "TuttoAvellino" e l'attuale "Giornale dell'irpinia", che ha fondato e dirige. Diverse anche le collaborazioni e le trasmissioni televisive cui ha partecipato in varie emittenti campane.Ha curato tre libri: "Avellino, un amore infinito", "I ragazzi del '72" e "Lupi per Sempre"
Contact: Facebook