Io Penso Che… due Chiacchiere con Rino Scioscia – 30 luglio 2016

Prime valutazioni sui singoli calciatori dell’Avellino Calcio dopo l’amichevole contro la Casertana, test vinto dai biancoverdi guidati da mister Toscano per 3-1 grazie alle reti di Mokulu (doppietta) e Camara. Di seguito la nostra consueta chiacchiera con il direttore Rino Scioscia. Ecco a voi il terzo appuntamento con “Io Penso Che“.

Primo test impegnativo per i lupi. Vittoria contro la Casertana che ha dato buone indicazioni a mister Toscano. Un mister che però si è detto non proprio contento dei suoi in conferenza stampa. Il suo c’è tanto da lavorare (ripetuto per la seconda volta in due occasioni) cosa lascia intendere?

Giusto che c’è effettivamente ancora da lavorare tanto, perchè dopo soli dieci giorni di ritiro non si può pensare di avere trovato già una condizione fisica accettabile, e quel che più conta, un apprezzabile livello di intesa tra i singoli e tra i reparti.

A proposito di singoli. Partiamo da chi ha destato un’impressione negativa, e cioè Pierluigi Frattali. Certo, parliamo di un portiere e di partite nelle quali ci possono stare cali di concentrazione visto che perlopiù le guardi da spettatore non pagante. Ma due papere in due partite sono un segnale d’allarme?

Frattali è ancora lontanissimo da una condizione fisico-atletica che gli consenta di essere affidabile tra i pali. Lui, forse, ancor più degli altri deve lavorare assai, anche perchè, secondo me, è seriamente “minacciato” dal giovane Radunovic che è venuto ad Avellino convinto del fatto suo e molto deciso a giocarsi le proprie, notevoli, chances.

Ecco, oltre Radunovic, apparso molto sicuro, chi sta sorprendendo è Idrissa Camara, ancora in gol anche contro la Casertana…

Gli attaccanti non supportati da un centrocampo propositivo, hanno stentato nel primo tempo, mentre ho visto molto bene nel secondo tempo Mokulu e Camara, agevolati anche da una difesa casertana lenta perchè a corto di ossigeno, considerato che i Falchetti erano appena al quinto giorno di ritiro. Sull’ex Correggese, debbo dirti che per me non è una sorpresa, avendo avuto di lui delle referenze molto confortanti dall’attuale responsabile ed allenatore della Primavera biancoverde, Renato Cioffi, uno che di calcio ne mastica parecchio, visto che è stato anche il mister di un certo Rastelli a Sorrento.

Appunti sparsi sugli altri protagonisti?

Difensori: bene Gonzalez e Biraschi, ancora alquanto appesantito e legnoso mi è sembrato Perrotta, che ha un fisico notevole e quindi, giocoforza, fatica a trovare la forma in tempi brevi. Per quel che riguarda gli esterni, debbo dire che Donkor e Asmah non mi sono dispiaciuti: si vede che hanno una certa agilità ed un buon dinamismo, associati ad un piede, il destro per l’ex barese ed il sinistro per il ragazzo scuola Atalanta, abbastanza educato.
Per quanto riguarda il centrocampo, debbo dire che i deu centrali, praticamente esordienti per il campionato di serie B, mi sono apparsi assai fragili ed inconsistenti, specie Tassi, al quale manca un tantino di personalità. Ma non me la sento di bocciarli anche perchè siamo ancora soltanto in fase di preparazione. Sebbene credo si possa dire che difficilmente partiranno titolari.
Passando a valutare i calciatori offensivi, ho visto una leggera involuzione in Belloni, anche perchè nella stessa partita ha dovuto svolgere più ruoli ed attendere a più compiti tattici: nel primo tempo ha agito da attaccante esterno, mentre nella seconda parte di gara ha fatto l’esterno di centrocampo.

LEGGI TUTTI GLI APPUNTAMENTI CON
“IO PENSO CHE… DUE CHIACCHIERE CON RINO SCIOSCIA”

About Rino Scioscia 24 Articoli
Giornalista per passione. Il suo primo pezzo sui Lupi uscì nel lontano 1975, sulle pagine del settimanale "Irpinia Sport". Successivamente ha collaborato con TeleAvellino nei primi anni ottanta. Diversi anni dopo sono arrivate le collaborazioni con "AvellinoFans", con Il "Corriere del Pallone", "TuttoLega Pro", "TuttoAvellino" e l'attuale "Giornale dell'irpinia", che ha fondato e dirige. Diverse anche le collaborazioni e le trasmissioni televisive cui ha partecipato in varie emittenti campane.Ha curato due libri: "Avellino, un amore infinito" e "I ragazzi del '72". Attualmente, sempre con l'autore dei primi due libri, l'amico Felice D'Aliasi, sta lavorando ad una grossa produzione editoriale, di cui presto si sentirà parlare.
Contact: Facebook