Italia-Irlanda, De Rossi: “Conte il nostro fuoriclasse”

A presentare Italia-Irlanda in conferenza stampa c’è, oltre a Simone Zaza, anche Daniele De Rossi. Il numero 16 della Nazionale allenata da Antonio Conte mostra tutta la propria fiducia nelle qualità del proprio allenatore: “È un animale da campo, anche se non mi piace parlarne troppo perché poi si rischia di passare da ruffiano. Conte è uno che cura molto l’equilibrio e l’organizzazione ed è decisivo quanto un campione che fa una rovesciata e la butta dentro. È lui il nostro fuoriclasse. Il fatto che andrà via a fine Europeo non ci tocca proprio, non ci lascia nemmeno il tempo di pensare a cosa ci sarà in futuro”.

Nonostante la partita con l’Irlanda non valga nulla a livello di classifica per gli azzurri, De Rossi non ci sta a parlare di gara da sottovalutare: “Non è una partita inutile, non stiamo pensando ancora agli ottavi anche se, è ovvio, un occhio a Spagna e Croazia lo butteremo. Finire con tre vittorie su tre gare sarebbe fondamentale per il morale e soprattutto per chi fino ad ora ha giocato meno e andrà in campo domani“.

De Rossi è uno dei calciatori dell’Italia che meglio incarna, a parole e nei fatti, lo spirito battagliero che il ct Conte ha voluto trasmettere a questa squadra, come già dimostrato nei giorni scorsi quando ha difeso Thiago Motta dalle critiche e esaltato il gol di Eder contro la Svezia. A tal proposito, De Rossi aggiunge: “La nostra difesa è fortissima. Buffon, Barzagli, Bonucci e Chiellini sono quattro calciatori perfettamente complementari l’uno all’altro. Io mi aggiungo a loro, offro il mio aiuto per far arrivare meno palloni possibili dalle loro parti anche se non capisco perché mi marchino come se fossi Pirlo o Iniesta. E ben vengano anche le sostituzioni con Thiago Motta: vuol dire che in panchina abbiamo calciatori forti, che possono dare una mano”.

Potrebbe interessarti: