Italia-Irlanda, Zaza: “Resto alla Juve”

L’attaccante dell’Italia Simone Zaza ha parlato a due giorni dalla partita degli Azzurri contro l’Irlanda. La punta della Juventus si è espresso sulla prossima gara, commentando anche le sue prestazioni e quelle della squadra.

Così Zaza nella conferenza stampa pre-Irlanda: “Mi ritengo una persona umile. Vengo dalla Basilicata, non è una regione famosissima. Emergere da quella terra è difficile: ho dovuto fare molti provini, i miei mi portavano ovunque. Loro non volevano che avessi rimpianti in futuro. Adesso sono qua agli Europei”.

Sarà titolare nella prossima gara? “Spero di sì, ma dovrò meritarmelo. Entrare a gara in corso non mi pesa, ma logicamente punto ad allenarmi sempre con grande intensità per conquistare più spazio, nell’Italia così come nella Juventus”.

Il gol con la Svezia? “Sì, ci ho messo del mio, ma è stato soprattutto bravo Eder a stoppare un pallone davvero difficile da controllare”.

Il futuro di Zaza dov’è? “Per il primo anno il mio impiego può andare bene. L’obiettivo, comunque, è rimanere a Torino. Sono soddisfatto di quello che ho fatto, ma posso dare ancora molto di più”.

Con Morata, nella Juve, c’è stato sempre grande feeling: “Gli ho mandato un messaggio: segnerà di testa, perché ora ha il mio stesso taglio di capelli. Siamo amici: dopo gli Europei andremo in vacanza insieme”.

“La follia rende sani di mente”: questa la frase che Zaza ha scelto nel suo profilo Twitter. Perché? “Mi rappresenta, anche nel mio stile di gioco. Conte mi ha dato quella grinta, quel qualcosa in più per restare qui”.

TUTTE LE NOTIZIE SU EURO 2016

About Marco Stile 340 Articoli
Nato a Nocera Inferiore il 10 febbraio 1994, studia Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Da sempre grande appassionato di calcio, si interessa anche al basket e al tennis.
Contact: Facebook