Italia-Spagna, Morata: “Juventus? Addio doloroso”

Fresco di addio alla Juventus, Alvaro Morata si è presentato questa sera in conferenza stampa per presentare Italia-Spagna, ottavo di finale di Euro 2016 in programma domani alle ore 18.00 a Parigi.

Impossibile dimenticare il recente passato bianconero per il numero 9 delle Furie Rosse: “A Torino sono stato benissimo, è stata probabilmente l’esperienza più bella della mia carriera calcistica per il momento. Mi è dispiaciuto tantissimo lasciare la Juve, ma il calcio è questo, il Real Madrid ha voluto riportarmi in Spagna e io devo accettare i termini dell’accordo. Le parole della BBC (Barzagli-Bonucci-Chiellini)? Possono solo farmi piacere, ho un grandissimo rapporto con loro e con tutti gli altri ragazzi. Domani per me sarà una lotta, perchè sarà stretto nella gabbia dei tre difensori più forti del mondo”.

Ora, però, non è tempo di parole dolci, testa al campo: “Affrontiamo una squadra fortissima in difesa e molto organizzata, con un allenatore molto bravo e preparato. Noi, però, siamo forti e consapevoli delle nostre capacità, quindi non dobbiamo avere paura di nessuno e giocarcela con serenità. Vogliamo a tutti i costi i quarti di finale e andare più lontano possibile, nella speranza di arrivare sino al 10 luglio”.

Con la maglia della Juve non ha giocato spesso da unica punta: “Per me non è un problema essere il terminale offensivo, ho giocatori di altissimo livello alle spalle e mi accompagnano sempre in tanti in attacco. Sono pronto a dare tutto e a correre per tutta la partita, mi fido dei miei compagni e loro hanno grande fiducia in me. Voglio questa vittoria più di chiunque altro”.

Potrebbero interessarti:

Conte: “Non abbiamo paura, siamo pronti”

Italia-Spagna: Probabili Formazioni e Pronostico

About Pietro De Conciliis 601 Articoli
Nato il 26 dicembre 1996, frequenta la facoltà di Scienze della Comunicazione (ramo Editoria) dell'Università degli Studi di Salerno (Fisciano). Aspirante giornalista e uno dei quattro amministratori di albarsport.com.