Italia-Spagna, Ventura: “Balotelli?Non escludo nessuno”

Giampiero Ventura ha parlato nel primo giorno di raduno della Nazionale in vista delle sfide contro Spagna e Macedonia per le qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018: “Spero che lo Juventus Stadium sia dalla mia parte. Ci aspettiamo che la stadio sia pieno, e che voglia supportare la Nazionale come fa ogni domenica con la propria squadra. La Spagna è una delle squadre più forti d’Europa, stimo molto Lopetegui, che ha ridato vigore alla squadra: all’Europeo mi sembravano spenti e poco convinti”.

Il ct azzurro ha poi continuato: “La cosa più importante è il risultato, anche se per raggiungerlo devi giocare bene. Le due cose sono strettamente legate. Dovremo giocare al 100% per poter fare risultato”.

Ventura non ha chiamato nemmeno in questa circostanza Mario Balotelli, nonostante la pre-convocazione inviata a Supermario la settimana scorsa. Sull’argomento ha aggiunto: “Io non chiudo la porta a nessuno. Sta di nuovo giocando e segnando e per questo l’ho premiato con la pre-convocazione. Deve continuare così. Le sue qualità tecniche non si discutono, è il resto ad essere messo in discussione”.

Girone impegnativo per Buffon e compagni, a tal punto che la prossima gara rischia di essere già decisiva per il passaggio del turno come prima del raggruppamento, ma l’ex allenatore del Toro non sembra essere completamente d’accordo: “La partita contro la Spagna non è decisiva, ma è sicuramente molto importante. Ci sono tante partite da giocare e non è facile fare punti in casa dell’Albania, come non lo è per loro. Sicuramente sono la squadra più forte del girone: hanno cambiato il loro modo di stare in campo, di approcciare le partite e lo hanno dimostrato contro il Belgio. Rispetto alla partita contro Israele la condizione è migliorata, la squadra è più tonica”.

LEGGI I CONVOCATI DI VENTURA PER LE PROSSIME GARE