Italvolley, FIVB World League 2016 Final Six: Gli azzurri di cattiveria battono gli USA 3-1

L’Italvolley resta aggrappata al filo delle final four di FIVB World League 2016 sfoderando una convincente prestazione sotto il punto di vista della convinzione e del carattere. Parafrasando lo “Zar” Ivan Zaytsev gli azzurri mostrano più “cazzimma”, più grinta e più cattiveria rispetto ai plurimedagliati americani e si portano a casa la partita in quattro set. Il match però ha nuovamente messo in luce quelli che sono i limiti tecnici della squadra che dovranno essere a tutti i costi limati in vista di Rio.

Coach Blengini ritorna alla formazione originaria con Zaytsev in posto 2 in diagonale con Giannelli, Juantorena e Lanza in banda, Buti e Birarelli al centro e Colaci libero. Gli Usa rispondono con Anderson opposto e Christenson a gestire in regia, Russell e Sander martelli, Lee e Holt centrali e Shoji libero.

FIVB WORLD LEAGUE 2016 FINAL SIX DI CRACOVIA: USA – ITALIA 1-3 (22-25, 25-27, 28-26, 21-25)

Nel primo set gli azzurri appaiono subito molto carichi e la differenza con la sconfitta contro il Brasile è evidente: più lucidi e consapevoli conducono il parziale con ampio margine fino al time out tecnico (16-9). Gli Stati Uniti si avvicinano pericolosamente sul finale di set, con un’Italia che accusa il colpo e diventa più distratta e sprecona ma che comunque riesce a portare a casa il set grazie all’errore in attacco di Russell (22-25). Ancora evidenti i limiti a muro e in difesa.
Il secondo set è di gran lunga più equilibrato e le squadre si inseguono punto a punto senza mai distanziarsi di un break completo. Sul finale di set l’Italia gestisce bene e si porta avanti sul 17-20 poi subito recuperato dagli uomini di Speraw che impattano il punteggio. Il set si protrae fino ai vantaggi e i muri di Giannelli e Buti sono essenziali per gli azzurri che chiudono 25-27 e si portano sul 2-0.
Nel terzo set John Speraw inserisce Jaeschke per Sander e Smith per Holt e gli atleti a stelle e strisce sembrano rianimarsi, scavando subito un break importante (10-5) e gestendo il vantaggio fino al secondo time out tecnico (16-14), con l’Italia dietro ma in recupero. Gli Stati Uniti conducono per buona parte del set e non basta la reazione degli azzurri a fermarli, il set termina 28-26 e gli uomini di Blengini sprecano la prima occasione per chiudere il match.
Quarto set fotocopia del terzo ma questa volta è l’Italia ad avere la meglio e chiude con un lungolinea di Osmany Juantorena 21-25.

TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY

TUTTE LE NOTIZIE SULL’ITALVOLLEY

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA

About Ilaria La Rosa 157 Articoli
Classe 1990, napoletana stanziata a Parma. Aspirante blogger, aspirante fotografa, aspirante essere umano. Tutto in via di perfezionamento. Si nutre di musica e parole (specie se provengono da libri e serie tv). Appassionata di qualunque sport si giochi con un pallone, con una spiccata predilezione per la pallavolo.
Contact: Facebook