Juventus-Bologna, Allegri: “Buffon non convocato, Evra è a disposizione”

Foto Allegri allenatore Juventus

Vigilia di campionato per Allegri, che ritorna a parlare in conferenza stampa dopo la sosta natalizia. Dopo la recente sconfitta in Supercoppa per mano del Milan, la Juventus è chiamata a riscattarsi contro un Bologna che non si presterà a vittima sacrificale.

Doha è ancora un tasto dolente:

Ci tengo a precisare che il mio nel post-partita è stato un semplice sfogo, dettato dalla frustrazione. Ho avuto un confronto con i ragazzi e ho reagito così perché siamo usciti dalla partita dopo appena 35′. Mi sono arrabbiato per l’andamento e l’atteggiamento che non mi è piaciuto affatto.”

Capitolo futuro:

La mia arrabbiatura a Doha non ha niente a che vedere con il mio futuro. Sto bene alla Juventus e spero di rimanerci il più possibile”.

Partita non semplice quella di domani:

“Il Bologna è una squadra che gioca un bel calcio, si chiude molto bene e sanno come far male nei contropiedi. La prima dopo la sosta nasconde sempre molte insidie. Ancora non ho scelto la coppia di attaccanti titolari, sicuramente sarà della partita Dybala. Sulla fascia sinistra sono indeciso tra Asamoah ed Evra“. – su Rincon – “Non so se potrà partire dall’inizio perché è arrivato da poco e non credo sia pronto. Ci tornerà molto utile, agirà o da interno di centrocampo o davanti la difesa”.

Sul reparto difensivo:

“Con ogni probabilità giocheremo con la difesa a 4. Barzagli è stato recuperato completamente e la settimana prossima torneranno anche Alex Sandro e Bonucci. In porta giocherà Neto al posto di Buffon, il quale è appena guarito da un brutto attacco influenzale, meglio che recuperi al meglio. Gigi lo rivedremo a Firenze, in Coppa Italia avrebbe comunque giocato Neto”.

Mercato di riparazione che si è aperto ufficialmente e ha subito messo in discussione la posizione di Evra:

“Di mercato non parlo mai perchè c’è una società di cui mi fido e che lavora per rendere questa squadra competitiva. Evra è a disposizione, deciderò domani se far giocare lui o Asamoah sulla fascia sinistra. Il mese di gennaio crea sempre instabilità all’interno di uno spogliatoio, perchè ci sono tante voci su chi può partire e chi può arrivare. Spero finisca il prima possibile, ma dobbiamo rimanere concentrati sul campo”.

Una riflessione sulle parole di Guardiola e Galeone:

“Guardiola ha iniziato molto presto ad allenare e lo sanno tutti che la carriera a grandi livelli non può durare più di 15 anni, poi uno smette perché ha altri interessi. Galeone dice che il mio ciclo qui è finito? Si sbaglia, col mister ho un rapporto da trent’anni. Sto molto bene qui e quando deciderò di andare via lo deciderò con la società”.

Parola al campo, appuntamento allo Juventus Stadium, domenica sera ore 20:45.

Potrebbero Interessarti:

Juventus News, Evra vicino all’addio: Asamoah titolare col Bologna?

Pescara-Fiorentina rinviata per neve: Ufficiale

About Alessio Capone 283 Articoli
È uno studente di sociologia dell'Università degli studi di Salerno. Ammiratore dello sport ed appassionato di calcio sogna di diventare un giornalista sportivo.
Contact: Facebook