Juventus-Dinamo Zagabria, Marchisio: “Mese molto importante, ci giochiamo molto”

Claudio Marchisio ha parlato nel corso della conferenza stampa alla vigilia del match di domani contro la Dinamo Zagabria, valido per la sesta ed ultima giornata del girone H di Champions League: “E’ un mese importante per la Juventus, abbiamo giocato contro l’Atalanta, che veniva da 6 vittorie consecutive, mentre dalla pesante sconfitta di Genova. Abbiamo reagito bene, facendo molto bene. Sappiamo che sia in campionato che in Coppa dobbiamo dimostrare tanto”.

Mese fondamentale, al termine del quale la Vecchia si giocherà il primo trofeo stagionale, oltre a stilare un primo bilancio sul campionato 2016-17: “Innanzitutto perché abbiamo perso dei punti in campionato e dobbiamo quindi mantenere il vantaggio che abbiamo o aumentarlo. Poi c’è in palio il primo trofeo della stagione, che vogliamo portare a casa. Dobbiamo rimanere concentrati da qui alla partita contro il Milan”.

Dopo aver smaltito il grave infortunio al ginocchio, il Principino sta ritrovando una condizione psico-fisica ottimale: “Il fatto che sono qui non significa che domani giocherò. Però sono contento, perché, da quando sono rientrato, sono continuo giorno per giorno negli allenamenti, questo è importante. Sono consapevole che devo lavorare perché mi serve ancora un po’ per essere al 100%, ma sono contento”.

Non è mai facile affrontare un percorso di riabilitazione così lungo: “All’inizio, appena tornato in squadra, non avevo paura ad allungare la gamba in un contrasto. Aumentando poi i carichi di lavoro, è normale che ci siano momenti di stanchezza, cosa normale dopo un infortunio del genere. Ci vuole tempo per lavorarci, ma sono contento di come sta andando, di come ho lavorato in estate e di come sto lavorando adesso potendo allenarmi ogni giorno, questa è la cosa più importante”.

Marchisio commenta anche le parole di Baldissoni, amministratore delegato della Roma, secondo cui non è un caso che sia stato inflitta una  squalifica di 2 giornate a Strootman: “Ho sentito tante volte queste cose, ma ci sono le immagini, dei giudici che decidono e non dobbiamo essere noi a commentare questi episodi. Noi dobbiamo solo pensare ad affrontare questo periodo, molto importante per noi, e non pensare gli altri”.

JUVENTUS-DINAMO ZAGABRIA: PROBABILI FORMAZIONI