Juventus-Fiorentina, Allegri: ”Dobbiamo rimanere concentrati”

Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Fiorentina di domani sera, ultimo vero ostacolo sulla strada che porta i bianconeri allo scudetto: Chiellini sta bene, ma non gioca. Domani lo scudetto non dipende da noi. Come prima cosa dobbiamo fare risultato a Firenze, per loro questa è la partita della stagione. La Juve incontra sempre difficoltà quando gioca qua, e infatti non vince su questo campo da quattro anni. Per avere la certezza matematica dello scudetto dobbiamo fare 4 punti. E comunque è possibile che il Napoli vinca a Roma. Quando potremo farlo, festeggeremo. Ora, però, dobbiamo rimanere concetrati sul campo e preparare bene questa partita. Il 21 maggio, poi, abbiamo la finale di Coppa Italia”.

Il tecnico bianconero sulla possibilità di ruotare gli uomini, dopo il turno infrasettimanale: ”La partita è durata realmente 50 minuti, perché dopo l’espulsione non c’è stata partita. Valuterò se alcuni hanno bisogno di rifiatare. Asamoah, Zaza, Lemina e Morata stanno bene, mentre Chiellini non è ancora pronto per giocare titolare, ed è possibile che faccia giocare Evra centrale. La Fiorentina è, insieme alla Roma, la squadra che ha segnato più gol nella prima mezz’ora di partita. Dobbiamo iniziare bene perché per noi è una partita importante e vogliamo ottenere i 3 punti”.

Allegri, nel corso delle partite, è solito arrabbiarsi con i suoi giocatori: ”E’ una questione di far crescere la consapevolezza di ottenere certi risultati. L’eliminazione in Champions League fa ancora male. L’anno prossimo dovremo lavorare per riconfermarci in Italia ed andare avanti in Champions, ma per fare ciò, serve la giusta concentrazione”.

Su Dybala e Khedira: ”Non conosco i numeri di Paulo, ma so che hanno fatto un’ottima stagione. L’infortunio gli ha permesso di tornare al massimo ed ora sta bene. E’ vero che Khedira non ha giocato tre partite consecutive, ma nelle ultime partite ha del minutaggio arretrato e deciderò se farlo giocare”.

Allegri in passato è stato accostato alla panchina della Nazionale: ”In Italia tanti allenatori possono fare il ct, ma ce ne sono anche all’estero. La Federazione sceglierà bene”.

Potrebbero interessarti