Juventus-Milan (Supercoppa), Buffon: “Offriremo grande spettacolo”

Gianluigi Buffon ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della finale di Supercoppa Italiana tra Juventus e Milan, che si giocherà domani alle ore 17,30 a Doha: “Sono contento di raggiungere di raggiungere quota 600 presenze con questa maglia, questa non sarà l’ultima. C’è ancora da fare, domani c’è un trofeo in palio e come ogni finale, dovremo cercare di fare tutto per vincere”.

La Juve vince e continua a vincere, ma i giocatori di Allegri dove trovano tutte queste motivazioni? “Trattandosi di una finale, le motivazioni sono sempre alte, perchè è una gara secca e la posta in palio è importante. Con la Supercoppa ho un buon feeling, e per questo ricordo quella persa contro il Napoli qui 2 anni fa e mi brucia ancora, quindi voglio vincerla. Il fatto di essere condannati a vincere mi stimola ancora alla mia età, sapere che vieni criticato al minimo errore. Quando sei parte di una grande squadra è questo che ti tiene vivo e a cui vai incontro, quindi le critiche non devono mancare”.

L’undici allenato da Vincenzo Montella è senza dubbio un avversario temibile, come testimonia la sconfitta di misura rimediata a San Siro in campionato: “Il Milan può essere pericoloso, si tratta di una squadra che rispettiamo molto, anche perché quest’anno ci hanno già battuto. E negli anni precedenti, anche quando abbiamo vinto, ci hanno sempre creato problemi, per cui c’è il massimo rispetto e dobbiamo tenere molto alta la soglia dell’attenzione”.

Buffon ha detto la sua anche sull’idea, lanciata da Galliani, di disputare alcune partite di Serie A fuori dai confini nazionali: “Credo che siano i dirigenti a doversene occupare. Ormai il calcio è sempre più visto come bussiness e spettacolo. Ci stiamo avvicinando a nuovi mondi che prima sembravano impossibili da raggiungere”.

Potrebbero interessarti:

Allegri: “Milan con poche responsabilità, Pjanic sta meglio”

Juventus-Milan (Supercoppa Italiana 2016): Probabili Formazioni e Pronostico