Juventus-Sampdoria, Montella: “Vogliamo chiudere con dignità”

Vincenzo Montella ha parlato in conferenza stampa della sfida di domani contro la Juventus, sfida valida per la 38esima ed ultima giornata della Serie A: ”Cassano? non è stato licenziato, ieri si è allenato, mentre stamattina al campo non c’era, e poi il medico che nella notte non è stato bene. Siamo arrivati a 40 punti, ma potevamo fare molto meglio, avevamo altri obiettivi”.

I blucerchiati vengono da una settimana difficile, dopo la sconfitta per 3-0 nel derby e le polemiche nel post partita legate al botta e risposta tra Osti e lo stesso Montella: ”Dobbiamo ripartire, con la società ci siamo chiariti cosìcché non si ripetano più situazioni del genere. Per il futuro, bisogna prima valutare se ambizioni e aspettative sono le stesse. Ci incontremo la settimana prossima. Con Ferrero ho un buon sia a livello personale che professionale. Non ho chiesto che qualcuno fosse mandato via. Semmai mi chiedessero una cosa del genere, io risponderò sempre nel rispetto dei ruoli. Non c’è bisogno di ripartire da zero e non bisogna buttare via tutto”.

Il tecnico doriano ha chiamato due giovani: ”Ho chiamato Ponce perché si è reso di una grande stagione con la Primavera, ma non posso garantire nulla su una sua eventuale presenza. Oltre, ho deciso di convocare anche Palò, presente anche a Palermo: voglio dar loro la possibilità di passare del tempo con la prima squadra, hanno un grande futuro”.

Potrebbero interessarti