Lanciano deferito, Playout a rischio: il Livorno spera

Non c’è pace per il campionato di Serie B e in particolare per il Lanciano. La compagine abruzzese è stata nuovamente deferita e potrebbe rischiare la retrocessione diretta in Lega Pro. La compagine abruzzese sarà impegnata nel playout contro la Salernitana per conquistare la permanenza nel campionato cadetto ma, con questi ultimi sviluppi, rischia una nuova penalizzazione in classifica.

La Federazione oltre alla società abruzzese ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare anche il direttore sportivo Leone “per aver violato i doveri di lealtà probità e correttezza, per non aver documentato alla CO.VI.SO.C. l’avvenuto pagamento, entro il termine del 16 dicembre 2015, delle ritenute Irpef e dei contributi Inps relativi agli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di luglio, agosto, settembre e ottobre 2015″.

Una nuova penalizzazione in classifica potrebbe portare al “sorpasso” in classifica del Livorno, che ha chiuso il campionato con due punti di svantaggio rispetto al Lanciano. L’unica eventualità che ciò accada è che arrivi una penalizzazione di almeno tre punti per il caso degli stipendi non pagati, cosa che attualmente sembra scongiurata. Con molta probabilità saranno due i punti in meno per il Lanciano che finirebbe comunque il campionato davanti al Livorno.

Intanto la compagine livornese è tornata ad allenarsi al centro Coni di Tirrenia per prepararsi al meglio al possibile ribaltone in classifica e quindi al playout contro la Salernitana. Il verdetto della giustizia sportiva dovrebbe arrivare entro questa settimana.

Potrebbe interessarti

About Redazione 589 Articoli
Redazione AlBarSport.com, sito d'informazione sportiva