Leicester Campione, Ranieri: “Ora la Champions League”

Al termine della sfida tra Chelsea e Tottenham, pareggio che ha regalato la vittoria del titolo della Premier League al Leicester City di Claudio Ranieri, il tecnico delle Foxes ha rilasciato un’intervista ai microfoni de Il Processo del Lunedì su Rai Tre.

Queste le sue parole: “A chi dedico questa vittoria? Non vorrei dire nulla, solo che ho 74 anni e ci ho sempre creduto. La voglio dedicare a tutti: provateci e credeteci. I sogni possono essere realizzati. Sono lo stesso uomo che è stato mandato un anno e mezzo via dalla Grecia, quando molti avevano dimenticato cosa avessi fatto prima. Se ho visto Chelsea-Tottenham? Al gol di Hazard sono saltato dalla sedia”.

Ranieri ha poi proseguito: “Un caso Leicester in Italia? Forse bisognerebbe cambiare la ripartizione dei diritti tv. I meriti mi piace darli a Gianfranco Zola: quando lo allenavo al Chelsea tutti i tifosi delle altre squadre lo applaudivano. Era il più grande ambasciatore e rappresentante dell’Italia calcistica, a me piace ricordare sempre lui”.

Sul suo futuro: “Resto a Leicester. Avevamo programmato con la società di costruire una squadra che poteva qualificarsi per la Champions League in un paio d’anni. Noi sappiamo che quest’anno è stato incredibile e che l’anno prossimo lotteremo dal decimo posto in su, perciò dobbiamo continuare a crescere in questo modo”.

Potrebbe interessarti:

About Sanji 1855 Articoli
Si dice che Dio crei le pietanze e il diavolo ci metta le spezie... ma forse questo piatto era un po' troppo piccante per te.