Mihajlovic Esonerato, Salvini: “Avrei cacciato Galliani”

Deluso e arrabbiato Matteo Salvini dopo il prelicenziamento di Mihajlovic dalla panchina rossonera, tanto da accusare direttamente Galliani di non gestire bene le redini del Milan

Da poco è arrivata l’ufficialità dell’esclusione di Mihajlovic dalla guida del Milan è già si sente l’ira dei tifosi rossoneri.

A parlare della decisione presa da Galliani e Berlusconi, durante un’intervista ai microfoni di Rai Radio2, è stato un tifoso milanista Doc, Matteo Salvini, che giudica così la scelta dei dirigenti del Milan: “Da tifoso rossonero ma anche da sportivo non riesco a capire come si possa prendere una decisione simile. Un allenatore che ti ha guidato da inizio stagione, che ti ha portato in finale di Coppa Italia, che ha risollevato una squadra allo sbando, non può essere esonerato così, con una telefonata. Mancano solo sei giornate alla fine del campionato e i calciatori vedendo cambiare allenatore saranno ancor meno motivati di prima. Sono scontento perché Mihajlovic avrebbe potuto creare una squadra di altissimo livello aspettando il giusto tempo”.

Si passa infine al capitolo Galliani: “La gestione del Milan non è mai stata nelle mani di Berlusconi, forse prima, ma adesso tutto è gestito da Galliani. Negli ultimi anni ha sbagliato tutte le scelte, venduto giocatori validissimi e acquistato a suon di milioni calciatori inutilizzati. Adesso dopo l’esonero di Mihajlovic davvero ha passato il segno. Io avrei cacciato già da qualche anno Galliani e dopo la scelta di ieri lo manderei via subito”.

Potrebbe interessarti:

About Armando Della Porta 480 Articoli
Armando Della Porta nasce a Nocera Inferiore il 28 settembre 1992. Fin da piccolo è appassionato di sport, seguendo con maggior passione calcio, tennis e rugby.
Contact: Facebook