Milan-Carpi, Brocchi: ” Emozionato di ritornare a San Siro”

Cristian Brocchi è intervenuto poco fa ai microfoni di “Milan Channel” parlando del match di domani sera contro il Carpi e dello stato di forma della sua squadra. Sarà la sua prima gara da allenatore a San Siro, stadio che anni fa quando vestiva la maglia del Diavolo gli ha regalato tantissime gioie, pertanto non sarà solo una partita qualunque quella contro il Carpi, ma un emozione da vivere fino in fondo.

“Per me è un sogno che si avvera quello di tornare a San Siro dopo tanti anni, spero solo che ci sarà un’ampia fetta di pubblico che verrà a sostenerci nonostante il momento non troppo favorevole che la squadra sta attraversando. Dal canto mio posso solo dire che in allenamento vedo gente motivata che domani darà il 100 % in campo, anche perchè siamo tutti consapevoli di trovarci di una fronte un avversario che nell’ultimo periodo è in forma, nonostante la posizione di classifica. Per fare risultato c’è bisogno che la squadra rispetti gli obiettivi da me richiesti, dopo la gara di domani vi dirò se saranno stati rispettati, per ora mi limito soltanto a dire che la tipologia di calcio che intendo portare avanti non prevede posizioni fisse, soprattutto a centrocampo. Ci sono giocatori, come ad esempio Bonaventura dotato di ottime qualità, che possono svolgere il ruolo di trequartista moderno svariando da una parte all’altra del campo, con l’intenzione di avere un pensiero offensivo e non difensivo.”

Dopo una breve analisi della gara e delle prime sensazioni avute in questa settimana a Milanello, Brocchi si è soffermato sullo stato di forma di alcuni giocatori: “Bertolacci non verrà impiegato nella gara di domani a causa di un problema muscolare, mentre Kucka sarà schierato tra gli undici titolari e posso dire con grande piacere che è uno degli uomini più importanti che abbiamo, è in grado di fare molto bene le due fasi di gioco. Per quanto riguarda il reparto offensivo, invece, abbiamo Bacca un vero bomber e sono sicuro che anche Balotelli riuscirà ad emergere in questo finale di campionato, punterò molto su entrambi. Un altro giocatore che può tornare utile alla causa come gli altri sarà Boateng, il quale ha una grande personalità e può darci una mano a far bene.”

POTREBBE INTERESSARTI

About Mattia Capaldo 131 Articoli
Studente di Scienze della Comunicazione,tifoso rossonero da sempre.