Nazionale Volley Femminile, World Grand Prix 2016: L’Italia batte 3-2 il Giappone

Terzo match in terra brasiliana per l’Italia, in questo primo weekend di World Grand Prix, che sconfigge per 3-2 il Giappone.

Una buona prova quella di oggi per questa giovane formazione, coraggiosa e spregiudicata, che parte bene sul 2-0 ma si fa rimontare, nel tie break ritrova se stessa e raddrizza le cose- anche grazie alla prestazione maiuscola di Paola Egonu, che conclude il match con 30 punti personali.

Bilancio tutto sommato positivo per le giovani Azzurre che, in questa prima tappa, collezionano una sconfitta con l’esperto Brasile (sfiorando quasi l’impresa) e due vittorie prima con la Serbia e poi con il Giappone, e si preparano ad ospitare a Bari la prossima tappa del World Grand Prix (qui per conoscere il calendario completo).

Bonitta cambia ancora le carte in tavola e schiera in posto quattro Egonu e Guerra; a presidiare la rete Danesi e Melandri; in cabina di regia c’è posto per Malinov che fa coppia con Diouf; a difendere la seconda linea ci pensa invece De Gennaro.

IL MATCH – Le Azzurre si confrontano nuovamente con il Giappone, proprio contro la formazione di Manabe qualche settimana fa l’Italia aveva trovato il pass per Rio 2016, nel torneo di qualificazione di Tokyo. La frazione iniziale del primo set scorre sul filo dell’equilibrio, ed è la formazione di Manabe ad invertire l’inerzia del set, sfruttando qualche lacuna difensiva e un’intesa in fase di attacco non sempre perfetta (14-18). Diouf però, con un servizio ficcante, ricuce uno strappo che poteva essere fatale, ci pensa Guerra a portare le Azzurre in vantaggio (19-18). Una doppietta in attacco di Egonu chiude i conti e il parziale (25-20).

Nel secondo set le “ragazze terribili” di Bonitta guidano un’avanzata dai toni trionfali e distanziano le avversarie senza troppi problemi (14-8). Spazio anche per un cambio in diagonale con Carlotta Cambi e Serena Ortolani, quest’ultima battezza il suo ingresso in campo con un ace (20-12). Paola Egonu mette il suo sigillo anche in questo set (25-20).

Ultima chiamata per la formazione giapponese, che entra in campo più agguerrita e attenta. Le Azzurre sembrano più rilassate e concedono il fianco all’avversario sin dalle battute iniziali (1-4). Danesi accorcia le distanze, sbarrando la strada al tentativo di primo tempo di Otaka (5-6). La formazione di Manabe con pazienza prova a distaccarsi per tenere in vita il match, Egonu però tiene ancora banco, e testimonia lo spirito poco arrendevole di questa Italia, e di potenza brucia in partenza ogni tentativo di difesa della Nazionale nipponica. Anche le giapponesi, guidate da Koga e Ishii, sono poco inclini alla resa e imboccano la strada giusta per chiudere il set (19-23). Nonostante un buon recupero per le Azzurre, il Giappone riapre i giochi (23-25).

Nel quarto set regna l’equilibrio e le due formazioni continuano ad inseguirsi, e qualche incertezza di troppo in ricezione per Guerra, che prova a riscattarsi in attacco, fa illudere la Nazionale nipponica di avere vita facile. Nel finale si set ci pensa Diouf a muro a regalare il pareggio (22 pari). Non basta questo per arginare le giapponesi che in volata chiudono il set ai vantaggi (25-27).

TIE BREAK – Nel set decisivo l’Italia prova a mettere immediatamente la testa avanti, prima con Egonu di precisione, e poi con Diouf a muro, il set sembra propendere per le azzurre e non basta il time out di Manabe per correre ai ripari, Egonu si dimostra ancora una volta lo spauracchio della difesa nipponica (11-5). Ci pensa Malinov a muro a chiudere i conti (15-8).

ITALIA – GIAPPONE 3-2 (25-20; 25-20; 23-25; 25-27; 15-8)

ITALIA: Sylla ne, Chirichella ne, Diouf 14, Danesi 12, Ortolani 2, Malinov 8, Guerra 15, Egonu 30, Sirressi (L), De Gennaro (L), Gennari ne, Spirito 1, Cambi, Melandri 10. All. Bonitta

GIAPPONE: Nagaoka ne, Miyashita 1, Otake 6, Sato (L), Nabeya, Yamaguchi ne, Koga 17, Maruyama, Araki 9, Ishii 16, Ebata 15, Uchiseto ne, Zayasu ne, Tashiro 6. All. Manabe

RISULTATI DEGLI ALTRI MATCH DI GIORNATA: 

Perù 3- 2 Cuba

Colombia 3-0 Australia

Thailandia 3-1 Germania

Cina 3-1 USA

Brasile 3-0 Serbia

Canada 2-3 Bulgaria

Polonia 0-3 Porto Rico

Olanda 3-1 Belgio

Argentina 3-0 Kenya

La classifica del Gruppo 1: 

Brasile 9

Italia 5

Giappone 4

Serbia 0

TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY QUI

About Rita Salvati 179 Articoli
Studentessa di Scienze Politiche, soffre di una dipendenza da letture e canzoni tristi. Di solito scrive per non essere letta ora decide di farsi leggere da qualcuno. Non che questo sia un bene. Ama la TV ed ogni genere di sport, sì, anche il curling.
Contact: Facebook