Novara-Salernitana 1-1, Ceccarelli: “Non molliamo, vogliamo la salvezza”

Luca Ceccarelli, che nelle ultime settimane ha avuto un forte calo nelle prestazioni, nella sfida del “Piola” contro il Novara ha sofferto la velocità degli attaccanti avversari, ma non ha mai mollato, lottando fino al triplice fischio finale. In sala stampa, il terzino granata ha analizzato il rendimento della sua squadra, abile a strappare un imprevedibile pareggio in pieno recupero: “Non siamo stati abili e pericolosi come nelle partite precedenti, ma il carattere della nostra squadra è riuscito ad emergere nel pareggio in dieci uomini. Dobbiamo ripartire da questa prestazione per affrontare al meglio le prossime quattro partite che per noi rappresentano quattro finali, poiché sono quattro scontri diretti che possono portarci alla salvezza”.

Il modulo 5-3-2 presenta diverse pecche: “Con il 4-4-2 abbiamo sempre lavorato bene. Oggi siamo scesi in campo con la consapevolezza di avere di fronte una squadra forte, il mister ha voluto chiudere gli spazi e non sempre ci siamo riusciti. Però dobbiamo cercare di dominare una partita ed attaccare per vincere, ad ogni modo merito a noi per il pareggio ottenuto oggi”.

A questo punto del campionato i punti diventano sempre più pesanti: “Sicuramente è difficile giocare quando sei penultimo in classifica, oggi abbiamo lottato fino alla fine ed abbiamo dimostrato la nostra voglia di vincere”.

Nella prossima giornata, la Salernitana affronterà il Latina, mentre altre squadre, anch’esse in lotta per la salvezza, affronteranno saranno impegnate contro compagini in lotta per le zone alte della classifica: “I risultati delle altre squadre conta poco, dobbiamo pensare a giocarci le nostre partite. Il calcio è strano, magari nelle ultime 8 partite riusciamo a fare quello che non siamo riusciti a fare nel resto del campionato, cioè guadagnare punti”.

Dopo il gol salvezza di Gatto c’è stato un caloroso abbraccio con i tifosi: “Questi tifosi meritano tanto, con il Bari c’’è stato un pubblico da serie A. Noi stiamo cercando di dare il massimo, anche oggi in campo abbiamo lottato con il cuore, ed alla fine abbiamo festeggiato insieme”.

Potrebbero interessarti anche:

About Alessia Casella 207 Articoli
Nata nel '96 a Salerno, sotto il segno del cavalluccio granata. Appassionata del calcio in generale, visitare il mondo in lungo e in largo, e della moda. Sogno nel cassetto? Diventare direttore sportivo.
Contact: Facebook