Novara-Salernitana, Menichini: “Serve fiducia”

A meno di ventiquattro ore, Leonardo Menichini, tramite il sito ufficiale della società granata, ha presentato il match tra Novara e Salernitana.

Per i campani un match molto impegnativo, nel quale proveranno a riscattare l’amara sconfitta casalinga di sabato scorso contro il Bari“In questo momento abbiamo bisogno solo di punti e non possiamo permetterci di fare tabelle o pronostici, dobbiamo pensare solo a noi stessi e dobbiamo smetterla di guardare i risultati degli altri. Il Novara è una squadra che punta alla massima serie, e domani ci attende una sfida molto complessa e difficile. Dobbiamo avere fiducia nelle nostre capacità, e soprattutto dobbiamo lottare per cercare ottenere il massimo dei punti in ogni gara”.

Riguardo alle condizioni della sua rosa: “La squadra sta bene e lo abbiamo dimostrato anche sabato scorso, ma dobbiamo essere più attenti e concentrati in campo. In settimana abbiamo provato sia la difesa a tre che a quattro, ma deciderò il modulo da mandare in campo all’ultimo minuto per valutare le condizioni fisiche dei giocatori a disposizione. In questo momento cerco di far giocare quelli che stanno meglio, dovremo fare a meno di Odjer, a causa della squalifica, e potrei schierare Ronaldo titolare, mentre Schiavi non è ancora in condizioni atletiche per poter scendere in campo”.

Sulla squadra allenata da Baroni: E’ una bella squadra, hanno un’ampia scelta di ottimi giocatori sia in attacco che negli altri reparti. È una squadra molto forte, e contro di essa sarà necessaria una grande prestazione per uscirne indenni”.

Mancano solo nove incontri alla fine, ed ora l’ansia incomincia a salire: “Le prestazioni ci sono state. Purtroppo non abbiamo raccolto sempre quello che meritavamo un po’ per errori nostri, ed un po’ per altri fattori. Le sconfitte di certo non rialzano il morale, ma ci rimangono ancora sette scontri diretti e per salvarci dobbiamo impegnarci al meglio in essi e conquistare in tutti la vittoria. E’ importante in questa fase non perdere la calma in campo, la gestione dei nervi è fondamentale, ed a tal proposito sto spronando i ragazzi a non regalare falli gratuiti, che possono costarci caro, mettendo in difficoltà tutta la  squadra”.

Potrebbero interessarti anche:

About Alessia Casella 207 Articoli
Nata nel '96 a Salerno, sotto il segno del cavalluccio granata. Appassionata del calcio in generale, visitare il mondo in lungo e in largo, e della moda. Sogno nel cassetto? Diventare direttore sportivo.
Contact: Facebook