Olimpiadi 2016, Volley femminile: Italia combatte ma Usa vincono 3-1

L’Italia scende in campo nel quarto match contro le campionesse del mondo degli Stati Uniti. Bonitta in questo quarto match Bonitta schiera Orro al palleggio con Egonu opposta, in posto 4 Del Core e Sylla, al centro Guiggi e Chirichella e De Gennaro libero.

Kiraly rispondono con Glass e Murphy a formare la diagonale palleggiatore opposto, Larson e Hill schiacciatrici, al centro Adams e Akirandewo e Banwarth libero.

Il primo set si apre con un break a favore delle americane ma le azzurre che ormai non hanno nulla da perdere restano in scia aggrappate al braccio pesante di Paola Egonu. Sul finale di set però la formazione di Kiraly allunga e conquista il primo set 25-22.

Nel secondo set Bonitta schiera Ortolani e Danesi, al posto di Sylla e Guiggi, ma sono ancora gli Stati Uniti a condurre, mantenendo il +2, con Glass che si affida come di consueto alle sue centrali. Le ragazze di Bonitta cedono sotto la pressione dei servizi molto insidiosi delle statunitensi, che allungano ulteriormente (14-10). Bonitta da spazio a Leo Lo Bianco in cabina di regia al posto di Orro. L’Italia si riavvicina tornando a -1, grazie ad una Chirichella molto positiva in attacco. Le ragazze di Kiraly peró vedono ormai il traguardo e tornano avanti (22-18) e chiudono anche il secondo set 25-22.

Nel terzo set le azzurre con una reazione di orgoglio scavano un break di 4-1 e sul 8-3 costringono Kiraly ad un time out. L’Italia non molla e prosegue mantenendo il vantaggio (16-8). Gli Usa non demordono e recuperano qualche punto (16-12), ma nonostante tutto le azzurre chiudono il set 25-23.

Nel quarto set l’Italia torna in campo con l’entusiasmo del set precedente mantenendo la parità e sorpassando con due muri di Danesi (8-9). Le americane peró con Robinson recuperano lo svantaggio e tornano a condurre il set.  Le azzurre restano comunque in scia e si continua in paritá. Gli Stati Uniti provano a scappare via ma un ace di Del Core annulla lo svantaggio (20 pari). Un muro di Akirandewo su Ortolani sancisce il +3. Un ace di Thompson regala il primo match point alla formazione americana ed é un errore di Egonu a chiudere il match con un errore (25-20).

ITALIA: Ortolani 7, Orro 1, De Gennaro (L), Guiggi 2, Gennari, Centoni, Chirichella 8, Del Core 7, Sylla 5, Egonu 20, Danesi 8. All. Bonitta

STATI UNITI: Glass 2, Banwarth (L), Thompson 1, Adams 10, Lloyd, Larson 6, Murphy 6, Dietzen, Hill 13, Akiradewo 14, Robinson 9, Lowe 12. All. Kiraly.

TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY QUI

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA

About Silvia 97 Articoli
Classe 1995. Studentessa di lingue occidentali a Venezia. Un passato nel volley giocato e un futuro da blogger nel volley parlato.