Olimpiadi Rio 2016, volley femminile: all’Italia non basta Egonu, 3-0 dalla Cina

L’Italia incappa nella seconda sconfitta netta del suo cammino olimpico: la Cina si è dimostrata superiore e ha vinto agilmente per 3-0, mentre nella metà campo azzurra non è bastata la sola Egonu a mantenere vive le speranze italiane. Troppi gli errori di Del Core e compagne,  che ne terzo set si sono completamente arrese e disgregate, lasciando dilagare le asiatiche.

Bonitta sceglie di nuovo Orro titolare, in diagonale con Egonu, Sylla e capitan Del Core in banda, Guiggi e Chirichella al centro e De Gennaro libero. Avvio difficile per le azzurre, che si trovano subito a inseguire un parziale d 3-0. Una Egonu in super forma riporta sotto l’Italia con un ace (12-12), ma qualche imprecisione di troppo delle italiane regala il +3 alla Cina (20-17).  Sul finale del set Sylla lascia il campo per Ortolani e Lo Bianco sostituisce Orro. Le asiatiche trovano un break importante del 23-19, ma Egonu e Guiggi non si arrendono e firmano il tentativo di remuntada (23-21), che fallisce (25-21 per la Cina).

Nel secondo set Lo Bianco rimane in campo. La Cina allunga fin da subito (7-4), ma la solita Egonu dà la scossa alla sua squadra: firma il 10-8, poi Ortolani il -1 (10-9). Ancora tanti gli errori che si sommano alle murate subite e l’Italia si trova di nuovo ad inseguire (15-11) e ci riesce bene (15-14), ma poi si arrende e lascia scappare le cinesi (21-18). Ci pensa di nuovo la stellina Egonu: con un attacco e un ace mantiene in vita le azzurre (23-21), ma le speranze si infrangono un’altra volta al cospetto di una Cina superiore (25-21). Il terzo set l’Italia non riesce mai ad entrare in partita: è una cascata di errori, si spegne anche il cuore e la grinta viene a mancare; non bastano più le bordate di Egonu, l’Italia affonda (25-15) e chiude la seconda giornata con un’altra dura sconfitta.

Ora la situazione per l’Italvolley femminile diventa davvero complicata: è necessaria una vittoria contro l’Olanda mercoledì per sperare di passare alla fase successiva. Un altro risultato negativo vorrebbe dire la sicura eliminazione prematura dal torneo.

TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY QUI

 

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA

About Silvia Viola 48 Articoli
Laureata in scienze della comunicazione a Torino, anche se non ha ancora deciso cosa vuole fare da grande. Aspirante blogger, aspirante scrittrice, insomma, sempre con una penna in mano o davanti a una tastiera. La sua passione più grande è la pallavolo e ha deciso di passare da essere protagonista in campo a viverla attraverso le parole.