Omeonga all’Avellino: “Taccone mi ha convinto”

Manca davvero poco all’arrivo ad Avellino di Stephane Omeonga, calciatore belga proveniente dall’Anderlecht, ingaggiato da Taccone & co., che ormai preferiscono pescare sempre più talenti dalla Jupiler Pro League.

Al portale Voetbalkrant.com il centrocampista nato nel 1996, che firmerà un contratto di quattro anni con i lupi, ha dichiarato: “Il presidente Taccone crede molto in me, mi ha convinto lui a venire ad Avellino. I primi contatti sono iniziati a marzo. Il club biancoverde crede molto nei giovani e li valorizza. Giocherò in prima squadra: meglio lavorerò in allenamento, più partite sarò in campo”.

All’inizio, come naturale che sia, sarà necessario ambientarsi: “Voglio adattarmi a questa nuova realtà al più presto. Il calcio belga e quello italiano sono molto diversi. Non ho molta pressione per il quadriennale. So che il club irpino ha fiducia in me e io devo ripagare questa fiducia”.

Una frecciatina anche per l’Anderlecht, con il quale Omeonga firmò l’anno scorso il suo primo contratto da professionista: “Sentivo di non avere la possibilità di giocare in prima squadra, e in più il club non ha fatto niente per trattenermi. C’è da dire che lì sono cresciuto molto, quindi non ho rimpianti.”

Quindi dopo due anni il giovane belga saluta il club di Bruxelles, che a sua volta lo acquistò dalle giovanili dello Standard Liegi.  Decisivi nella buona riuscita della trattativa sono stati gli ottimi rapporti tra la dirigenza biancoverde e l’Anderlecht, nonché con Daniel Striani (agente di Bastien). In campo, Omeonga è un centrocampista di sostanza, abile nello spezzare il gioco avversario. Inoltre è il capitano della nazionale Under 21 dei Diavoli Rossi.

Potrebbe interessarti: 

About Pasquale D'Alessio 10 Articoli
Nato nel 1996, studente di Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Appassionato di sport e giornalismo, ma anche di videogiochi, film e serie tv. Tifosissimo dell'Avellino Calcio.