Ordine d’Arrivo Gp Shanghai 2016: Rosberg Vincitore

E’ ancora il tedesco della Mercedes a portare a casa la coppa della vittoria, per la terza volta consecutiva. Stamane il Gran Premio della Cina è stato vinto da Nico Rosberg, dopo essere partito in pole e aver condotto la gara quasi interamente in testa. Secondo il connazionale della Ferrari, Sebastian Vettel,  che ha artigliato il secondo gradino del podio dopo aver condotto un gara difficilissima, ma in maniera egregia. Sul gradino più basso, invece, troviamo il russo della Red Bull, Daniil Kvyat. Seguono Ricciardo e Raikkonen, entrambi protagonisti di due rimonte, rispettivamente causate dalla foratura della posteriore sinistra della Red Bull e dalla rottura dell’alettone anteriore in fase di partenza per la Ferrari di Raikkonen. Protagonista della giornata è stato anche Lewis Hamilton, classificatosi in settima posizione, il quale ha dovuto affrontare problemi sin da subito, causati dalla rottura dell’alettone anteriore e dal danneggiamento del fondo della sua monoposto, che ne hanno pregiudicato la già difficile rimonta.

Tutto sommato potremmo dire che questa della Cina è stata una gara piuttosto movimentata, piena di colpi di scena. La partenza – Bagarre sin dalla prima curva, dove Ricciardo conquista la prima posizione a danno di Rosberg e, poco più dietro, le due Ferrari si toccano danneggiando l’alettone di Raikkonen che sprofonda nelle ultime posizioni, e Vettel che fa sfilare davanti a sé troppe vetture. Lo stesso Hamilton in ultima posizione subisce incolpevolmente la perdita dell’alettone anteriore a causa dell Sauber di Sainz. Dopo pochi giri Riccardo buca la sua posteriore sinistra a causa dei troppi detriti. Scende in pista la Safety Car e Rosberg riconquista la testa del gruppo. Le rimonte – Danno spettacolo i numerosi sorpassi effettuati dai ferraristi e da Lewis Hamilton. I piloti sono costretti a rimontare dopo gli incidenti che li hanno coinvolti ad inizio gara. Migliori le strategie dei due piloti della Ferrari, riusciti a piazzarsi in seconda e quinta posizione. Hamilton, penalizzato invece da una vettura danneggiata, è riuscito a conquistare solo la settima posizione.

Ordine d’arrivo:

1             NICO ROSBERG      GER   MERCEDES         1:38:53.891
2             SEBASTIAN VETTEL         GER       FERRARI              +37.776s
3             DANIIL KVYAT   RUS       RED BULL RACING           +45.936s
4             DANIEL RICCIARDO        AUS       RED BULL RACING           +52.688s
5             KIMI RÄIKKÖNEN            FIN         FERRARI              +65.872s
6             FELIPE MASSA  BRA       WILLIAMS           +75.511s
7             LEWIS HAMILTON           GBR       MERCEDES         +78.230s
8             MAX VERSTAPPEN         NED       TORO ROSSO     +79.268s
9             CARLOS SAINZ  ESP        TORO ROSSO     +84.127s
10           VALTTERI BOTTAS           FIN         WILLIAMS           +86.192s
11           SERGIO PEREZ   MEX      FORCE INDIA     +94.283s
12           FERNANDO ALONSO     ESP        MCLAREN           +97.253s
13           JENSON BUTTON            GBR       MCLAREN           +101.990s
14           ESTEBAN GUTIERREZ     MEX      HAAS    +1 lap
15           NICO HULKENBERG        GER       FORCE INDIA     +1 lap
16           MARCUS ERICSSON       SWE       SAUBER               +1 lap
17           KEVIN MAGNUSSEN      DEN       RENAULT            +1 lap
18          PASCAL WEHRLEIN         GER       MANOR               +1 lap
19           ROMAIN GROSJEAN      FRA        HAAS    +1 lap
20          FELIPE NASR      BRA       SAUBER               +1 lap
21           RIO HARYANTO                INA        MANOR               +1 lap
22           JOLYON PALMER             GBR       RENAULT            +1 lap

Giro più veloce – Nico Hulkenberg, Force India, 1:39.824s

Potrebbe interessarti:

About Alessandro Lucadamo 25 Articoli
Nato a Marino (RM) nel 1995, vive in provincia di Avellino e studia Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Salerno. Patito di motori sin da piccolo, segue con grande passione la Formula 1.