Pagelle Avellino-Pescara 1-3: i Voti (Serie B 2015-16)

Le pagelle di Aldo Pio Feoli di Avellino-Pescara

Di seguito i voti e le pagelle di Avellino-Pescara, anticipo della 35ª giornata del campionato di Serie B 2015-16, terminato sul punteggio di 1-3. Reti decisive di Caprari, Lapadula e Mitrita per gli ospiti, di Castaldo per i padroni di casa.

PAGELLE AVELLINO-PESCARA

FRATTALI 5,5: Incolpevole sui primi due gol, sul terzo tocca di piede ma non riesce a respingere la palla che entra in porta. Decisivo in almeno due occasioni;

PISANO 5,5: Nella ripresa esce per un problema muscolare, sul terzo gol lascia troppo spazio per il tiro a Mitrita. Perde spesso Caprari che fa quello che vuole su quella fascia, mostra intraprendenza in fase offensiva;

BIRASCHI 4,5: Disimpegno errato in occasione del secondo gol del Pescara che consente agli abruzzesi di riportarsi in vantaggio. Soffre gli attaccanti avversari;

REA 4,5: Perde Lapadula sul secondo gol che lo supera di testa e insacca. Nervoso, prende un’ammonizione per un fallo a gioco fermo che poteva costargli anche di più;

CHIOSA 5,5: Discreto apporto in fase di sovrapposizione, in difesa ha qualche defaillance come tutti i suoi compagni;

INSIGNE 5: Complice anche una posizione in campo non propriamente sua, offre una prestazione da dimenticare. Regala qualche spunto tra le linee, ma è troppo poco per quello che ci si aspetta da uno come lui;

ARINI 5: Troppi passaggi sbagliati, stavolta perde troppi palloni a centrocampo. Costretto a rincorrere i centrocampisti del Pescara per gran parte del match;

D’ANGELO 6: L’unico a correre fino alla fine e a crederci fino al novantesimo. Suda la maglia da vero capitano. A fine partita è lui a chiamare i giocatori a raccolta per andare sotto la Curva Sud. Leader;

VISCONTI 5: Gioca solo un tempo, nel quale non riesce mai a farsi vedere. Da esterno alto, con Chiosa a coprirgli le spalle, dovrebbe mettere in mezzo qualche cross interessante ma non riesce mai a saltare l’uomo e buttarla dentro;

CASTALDO 6: Un eurogol riapre la partita e sembrava poter dare speranze ai lupi, anche per una vittoria. Combatte lì davanti, è lui a creare le maggiori occasioni da gol;

MOKULU 5,5: Si vede poco, fa a sportellate con i difensori avversari, ma quando ha l’occasione di buttarla dentro sbaglia clamorosamente ricevendo una buona risposta da Aresti;

SBAFFO 5: Marcolin lo inserisce nella ripresa per dare maggiore qualità sulla sinistra, ma lui non riesce a dare imprevedibilità alla manovra e le sue giocate rimangono fini a se stesse;

PAGHERA: s.v.

PUCINO: s.v.

Potrebbe interessarti:

About Aldo Pio Feoli 42 Articoli
Giornalista Pubblicista dal 2016. Laureando in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Salerno. Nato nel 1993 ad Avellino, esperto di Social Media, collabora per diversi giornali online tra i quali AlBarSport.com e IlCiriaco.it. È SMOS dell'U.S. Avellino 1912 per la Lega di Serie B.
Contact: Facebook