Pagelle Entella-Avellino 2-0: i Voti (Serie B 2016-17)

Ph: Alfredo Spagnuolo Fonte: usavellino.club

Di seguito i voti e le pagelle di Virtus Entella-Avellino, sfida valida per la seconda giornata del campionato di Serie B 2016-17.

PAGELLE E VOTI VIRTUS ENTELLA-AVELLINO (SERIE B 2016-17)

FRATTALI 6: Incolpevole sui due gol subiti dall’Avellino. Non compie alcun intervento degno di nota nel resto della partita;

GONZALEZ 6: Il migliore della difesa biancoverde, guida la retroguardia con sicurezza e non commette errori grossolani come i suoi compagni di reparto;

JIDAYI 5: Distratto e deconcentrato. Si fa superare facilmente dagli avversari, Caputo lo mette alle strette in area di rigore. Abbiamo visto ben altre prestazioni da parte sua in passato;

DONKOR 4: Partita da horror. Errori basilari come nell’occasione sprecata da Caputo o sull’ammonizione. Sul gol di Masucci è lui a perdere la marcatura non riuscendo a chiudere, commette un fallo inconcepibile e regala un tiro dal dischetto agli avversari;

ASMAH 6: Buone le sue discese sulla fascia sinistra, soprattutto quando ha molto spazio per partire in velocità. Potrebbe essere un’arma interessante in questo campionato;

LASIK 5,5: Poco presente in partita. Quasi invisibile per certi tratti dell’incontro, le poche giocate effettuate sono elementari;

OMEONGA 5: Spento, dovrebbe prendere in mano le redini del gioco ma in mezz’ora tocca pochissimi palloni. Toscano lo sostituisce, anche se probabilmente il cambio è stato dovuto a dei problemi fisici;

D’ANGELO 6: Dopo l’uscita di Omeonga si piazza davanti alla difesa. Si vede che non è il suo ruolo e infatti ha difficoltà a far partire l’azione. Solito, discreto lavoro di ruba palloni là in mezzo;

BELLONI 6: Il piu’ ispirato dei suoi. Rientra sempre sul sinistro per andare al cross, non disdegna di provare il dribbling e il tiro da fuori.

CASTALDO 6: Là davanti è quello che si fa vedere di piu’, riesce ad andare al tiro per due volte ma non trova lo specchio della porta;

MOKULU 6: Tutto sommato una buona partita, compito difficile il suo visto che non è stato assistito bene dai compagni. Fa a sportellate con la difesa ligure e la maggior parte delle volte riesce a far salire la squadra;

GAVAZZI (dal 33′) 6: Regala qualche progressione palla al piede e dà maggiore qualità e imprevedibilità alla manovra, ma non incide piu’ di tanto;

ARDEMAGNI (dal 60′) 6: Si piazza in area di rigore in attesa di un pallone da mandare dentro, peccato che non arrivi mai;

VERDE (dal 70′) 6: Entra in campo e dà l’impressione di aver voglia di spaccare tutto. Riesce a superare l’uomo nell’uno contro uno spesso, creando anche qualche occasione pericolosa;

About Aldo Pio Feoli 37 Articoli
Giornalista Pubblicista dal 2016. Laureando in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Salerno. Nato nel 1993 ad Avellino, esperto di Social Media, collabora per diversi giornali online tra i quali AlBarSport.com e IlCiriaco.it. È SMOS dell'U.S. Avellino 1912 per la Lega di Serie B.
Contact: Facebook