Pagelle Perugia-Avellino 3-0: i Voti (Serie B 2016-17)

Ph: Alfredo Spagnuolo Fonte: usavellino.club

Di seguito i voti e le pagelle di Perugia-Avellino, sfida valida per l’ottava giornata del campionato di Serie B 2016-17. Il match termina con il punteggio di 3-0 in favore dei biancorossi, reti decisive di Monaco e Di Carmine (doppietta).

PAGELLE PERUGIA-AVELLINO 3-0: I VOTI

FRATTALI 6: Incolpevole sui tre gol subiti, la sua espressione sul raddoppio del Perugia dice tutto: “cosi non si può”;

GONZALEZ 5: Superato piu’ e piu’ volte in dribbling da Guberti, non riesce a tenere il passo dei veloci attaccanti del Perugia. Nella ripresa gioca da terzino destro, ma i problemi sono i medesimi;

JIDAYI 5,5: Piu’ che il migliore, è il meno peggio della difesa biancoverde. Collassa insieme al resto del reparto;

DIALLO 4,5: L’ammonizione non manca mai. È troppo morbido nell’occasione dei due gol. Prima si fa sovrastare in elevazione da Monaco, poi fa girare Di Carmine in tranquillità in area di rigore;

BELLONI 5,5: Calciatore inadatto per compiere una fase difensiva adeguata. E infatti Guberti da quel lato trova sempre lo spunto giusto, visti gli spazi lasciati dall’esterno biancoverde. Toscano lo sostituisce a inizio ripresa;

SOUMARE 5,5: Il piu’ pericoloso dei lupi, gli unici due tiri in porta arrivano dai suoi piedi; peccato però che non dia mai l’impressione di poter cambiare passo e decidere la partita;

OMEONGA 5: Il calciatore che si è guadagnato il posto da titolare oggi non è sceso in campo. Si è visto invece un Omeonga confusionario, che ha commesso tanti errori tecnici, con una miriade di passaggi sbagliati. Toscano gli preferisce Paghera nell’ultima mezz’ora;

D’ANGELO 5,5: Impreciso quando c’è da far ripartire l’azione, sbaglia molti passaggi. Per il resto della partita lotta con la solita grinta;

ASMAH 5: Come il collega sull’altra fascia soffre le incursioni dei perugini. In fase difensiva è rivedibile, oggi limita anche le folate offensive;

VERDE 5,5: Costretto a correre a vuoto per tutta la partita, prima da seconda punta poi da esterno destro. Non accende mai la luce, ma la squadra di certo non lo aiuta;

ARDEMAGNI 5: Non vede praticamente mai il pallone. Nel primo tempo il Perugia domina la partita per lui non arriva neanche un pallone giocabile. Esce per un infortunio alla coscia sinistra al quarantesimo minuto;

CAMARA (dal 40′) 6: Gioca da prima punta, un ruolo non propriamente suo, causa l’emergenza in attacco. Ci prova, ha doti tecniche, ma come Ardemagni nel primo tempo gli arrivano pochi palloni;

LASIK (dal 52′) 5,5: Entra per dare freschezza al centrocampo, ma è invisibile in mezzo al campo;

PAGHERA (dal 66′) 5,5: Cerca di dare maggiore imprevedibilità alla manovra, ma si spegne col passare dei minuti;

About Aldo Pio Feoli 32 Articoli
Studente di Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Salerno. Nato nel 1993 ad Avellino, esperto di Social Media, collabora per diversi portali online tra i quali AlBarSport.com e IlCiriaco.it. È SMOS dell'U.S. Avellino 1912 per la Lega di Serie B. Tifoso dell'Avellino Calcio e della Scandone.
Contact: Facebook